Teatro Antico Taormina. Gli spettacoli costano troppo al Comune: arriva il ticket

teatro-taormina«Con la cultura non si mangia», diceva qualcuno. Concetto, questo, che calza a pennello anche alla situazione del Teatro Antico di Taormina, suggestiva location estiva di concerti e spettacoli, che, pare, non riceva incassi proporzionati alle spese sostenute per affrontare gli eventi.

Secondo uno studio sui costi dei servizi del Teatro avviato dagli uffici comunali di Taormina e reso noto dall’assessore alle Finanze, Antonio Lo Monaco, per ristabilire una “giusta proporzione” sarebbe necessaria l’imposizione di un ticket ai numerosi spettatori. Questa la soluzione, secondo Lo Monaco, per far sì che le spese annesse non gravino tutte sulle casse del Comune.

È evidente che, dipendentemente dalla tipologia di spettacolo messo in scena, cambia il pubblico e, di conseguenza, le abitudini.

Un concerto di musica classica, ad esempio, fa immaginare un pubblico che vive la città più a lungo rispetto a quelli che raggiungono il teatro per assistere a un concerto rock, che solitamente dopo lo spettacolo non si fermano neanche a cenare, ma lasciano subito la cittadina.

Se nemmeno i ristoratori riescono a beneficiare sufficientemente del grande afflusso di pubblico, ha pensato l’Amministrazione, gli unici a guadagnarci, secondo lo studio, sarebbero gli imprenditori.

Si deve pensare quindi, secondo l’Assessore, a trovare una soluzione affinché il bilancio comunale non sia eccessivamente “gravato” dall’accoglienza degli spettatori, in servizi come viabilità e pulizia della città.

(393)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *