Tari 2014. Gioveni: “Quando la graduatoria degli esenti?”

Libero Gioveni passi carrabiliDa oltre quattro mesi si attende la pubblicazione della graduatoria degli aventi diritto a esenzione o riduzione della Tari 2014. A sollecitare l’iter è il consigliere comunale, Libero Gioveni, che in un’interrogazione scrive: “L’avviso pubblico relativo alle riduzioni ed esenzioni Tari stabilite dal Consiglio Comunale è stato emanato dal Dipartimento servizi sociali nello scorso mese di marzo, ma sono trascorsi già 4 mesi e mezzo e nulla è stato pubblicato”.

Inoltre, prosegue Gioveni, “essendo trascorsi già 4 mesi e mezzo dalla scadenza ed essendo il periodo di presentazione delle istanze compreso fra il 9 marzo e l’11 maggio 2015 a “sperare” di poter usufruire di queste agevolazioni, avendo destinato l’85% del Pef, sono stati numerosi cittadini che possedevano i requisiti richiesti (in particolare il valore Isee 2013 non superiore a 7000 euro)”.

“I contribuenti – spiega – che utilmente sono stati collocati in graduatoria fino al numero 1500 godranno dell’esenzione totale del tributo, mentre coloro che si collocheranno dal 1501 al 2500 saranno esentati dal pagamento di 3 delle 4 rate del tributo e, infine, i contribuenti che si collocheranno dalla posizione 2501 in avanti fino all’esaurimento della somma disponibile dovranno pagare solo 2 delle 4 rate previste”.

“Parecchi cittadini – conclude -, che aggrappandosi alla speranza di poter godere del beneficio, non avevano versato alcuna rata della Tari 2014 e che, se non dovessero rientrare fra i beneficiari si troverebbero costretti a versare il tributo quasi in concomitanza del pagamento della Tari 2015, senza considerare che il fatto che l’Ente avrebbe già potuto riscuotere tali somme”.

Per queste ragioni, il consigliere comunale, Libero Gioveni, chiede all’Assessore ai servizi sociali di “conoscere i tempi di pubblicazione della graduatoria degli aventi diritto alle esenzioni e riduzioni sulla TARI 2014, sollecitandone l’adozione del relativo e necessario provvedimento”.

(200)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *