Foto dello Stretto Pride a Messina

Stretto Pride, dal 18 luglio l’Università di Messina si veste dell’arcobaleno

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Da lunedì 18 luglio l’Università di Messina si tinge arcobaleno per mostrare il suo supporto allo Stretto Pride. Soddisfatto il presidente di Arcigay Messina Makwan e membro del Comitato organizzatore dell’evento, Rosario Duca: «È straordinariamente importante che questa istituzione si esponga in tal senso».

Il Comitato organizzatore dell’evento, che si svolgerà sabato 23 luglio 2022, ha chiesto agli enti locali di aderire in modo palese allo Stretto Pride per mostrare il proprio supporto alla manifestazione. A rispondere con entusiasmo è l’Università di Messina, che esporrà drappi arcobaleno lungo le facciate di Palazzo Mariani e dell’ex Banca d’Italia. Si sta lavorando, inoltre, per cercare di illuminare il Rettorato utilizzando i colori simbolo della comunità LGBTQ+, sempre nei giorni che precedono l’evento.

A commentare, Rosario Duca, presidente di Arcigay Messina Makwan e membro del Comitato per l’organizzazione dello Stretto Pride: «La prossima settimana – dichiara – consegneremo ufficialmente i drappi che vestiranno di orgoglio i Palazzi dell’Ateneo. È straordinariamente importante che questa istituzione si esponga in tal senso. Si tratta di un segnale fondamentale in considerazione del ruolo che l’Università ha nella formazione del pensiero critico dei suoi discenti. Ed è la ragione per cui abbiamo chiesto che ci fosse una palese presa di posizione rispetto al Pride, ossia contro le discriminazioni e in sostegno alla lotta per i diritti e l’equità». 

(119)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.