Stadio Giovanni Celeste Entrance

Stadio Celeste e il PalaMerlino, il Comune di Messina chiede 6,5 milioni al Governo

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Messina si rifà gli impianti sportivi: il Comune ha infatti deciso di partecipare all’apposito avviso pubblico della Presidenza del Consiglio dei Ministri, lanciato nell’ambito del PNRR, con due proposte riguardanti lo Stadio Giovanni Celeste e il PalaMerlino di villaggio CEP.

Nello specifico, il Comune di Messina ha presentato due proposte di progetto per un valore complessivo di 6,5 milioni di euro per: interventi di rifunzionalizzazione del campo sportivo Giovanni Celeste (2,6 milioni di euro); la realizzazione di un nuovo pattinodromo PalaMerlino al villaggio CEP di Messina al posto dell’attuale tendone di copertura (3,9 milioni di euro).

«I due interventi – ha spiegato Il Commissario Straordinario del Comune di Messina, Leonardo Santoro – hanno l’obiettivo di valorizzare la presenza di impianti sportivi in aree della città che hanno bisogno di ulteriori strutture di aggregazione. Il mio auspicio è che il percorso di crescita degli impianti sportivi di Messina, già avviato a seguito del finanziamento delle opere di ristrutturazione del PalaTracuzzi, proceda al fine di riconsegnare alla cittadinanza un patrimonio immobiliare sportivo che rimetta al primo posto queste attività alla fine del periodo pandemico».

L’avviso pubblico di invito a manifestare interesse cui il Comune partecipa è quello del Dipartimento dello Sport (Presidenza del Consiglio dei Ministri) destinato ai Comuni capoluogo di Provincia con popolazione superiore ai 20.000 abitanti e ai Comuni con popolazione superiore ai 50.000 abitanti. Si tratta di un bando finalizzato alla realizzazione o alla rigenerazione di una delle seguenti tipologie di impianto sportivo: impianto polivalente indoor, Cittadella dello sport o impianto natatorio. Maggiori dettagli a questo link.

 

(102)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.