Speed-date. A Messina piace l’amore-lampo

speeddateTanti lui e tante lei allo speed-date di San Valentino, organizzato il 14 febbraio in un noto locale messinese, da Radio Street a Messina. Lui e lei che non si conoscevano e per conoscersi avevano soltanto  3 minuti di tempo. Lo speed-date cos’è? Una versione più moderna degli “appuntamenti al buio”.
I due ideatori che lo hanno portato a Messina lo scorso sabato, Alessandra Mammoliti e Giuseppe D’Avella,  emozionati più dei protagonisti, non sapevano cosa aspettarsi da questo gioco.

“Non so se si sono effettivamente formate delle coppie – dice Alessandra Mammoliti – so di certo che alcuni si sono scambiati i numeri di telefono, o hanno preso contatto su Facebook”.
Per svelare il “mistero” gli organizzatori hanno dichiarato: “Pensiamo di invitare qualcuno dei protagonisti in trasmissione, su Radio Street, per vedere come è andata e se c’è stato seguito agli appuntamenti lampo”.

“Più di una persona – racconta la speaker Mammoliti – mi ha contattata privatamente: chi per dirmi che ha incontrato un ragazzo interessante, chi per chiedere il numero di telefono della ragazza a cui non lo ha chiesto perché in 3 minuti non ha avuto il tempo”.
Ma lo speed date è piaciuto ai messinesi? “Un successo – dicono Mammoliti e D’Avella – sia per le iscrizioni, che per il pubblico intervenuto. In molti, di passaggio, si sono soffermati incuriositi dalla situazione e hanno chiesto informazioni sullo schieramento di tavolini da 2, con rose sul tavolo e atmosfera romantica”.
I partecipanti, molto spigliati, hanno preso parte agli appuntamenti con spirito giocoso, senza aspettarsi di incontrare il grande amore o di avere il classico colpo di fulmine. Tutti comunque molto aperti ad ogni possibilità.
I numeri della serata: 40 persone; 19 anni, la più giovane; 47, la più “matura”; il più “maturo” tra gli uomini: 37 anni.
“Le differenze di età – dice Alessandra Mammoliti – non hanno creato nessun tipo di problema o imbarazzo, come si poteva temere in un primo momento. Anzi –continua – la più adulta, non ha avuto nessuna difficoltà a confrontarsi anche con uomini molto più giovani, perché guidata solo da spirito di gioco e conoscenza. E’ stata la più simpatica e rilassata”.
RadioStreet, tra una canzone e l’altra si è collegata con l’inviata che ha fatto la spola tra i tavoli. Novella Cupido, con tanto di ali, è intervenuta in maniera leggera nella conversazione delle coppie. Nessuna invadenza, solo un modo per trasferire, attraverso la radio, l’atmosfera dello speed-date di San Valentino.
Infine, un ultimo dato interessante: molti passanti hanno chiesto di iscriversi agli appuntamenti lampo, un successo che forse neanche D’Avella e Mammoliti si sarebbero aspettati.
“Pensiamo di organizzare un’altra serata a breve, non so dirvi il giorno, ma spero molto presto – annuncia Alessandra Mammoliti –, in modo da rispondere alle tante richieste ricevute”.
Segno, questo, che forse Messina, tra i tanti bisogni, ha spazio pure per amore e gioco.

 

Mimma Aliberti

(146)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *