Special Edition per il Meeting di Rimini: tutto il programma (online) tra Taormina, Milazzo e Roccalumera

Il Meeting non si ferma ed indica all’Italia la strada per un vero rinnovamento post Covid 19. “Privi di meraviglia restiamo sordi al sublime”, il tema della edizione meeting. 2020 – l’Europa del post-Covid con lo sguardo rivolto al futuro.

Il Meeting di Rimini quest’anno si terrà dal 18 al 23 agosto in modalità “blended”, sarà cioè trasmesso sulle piattaforme digitali (sito, social, canale Youtube), mentre alcuni eventi si terranno con presenza di pubblico nella sede della manifestazione, che quest’anno sarà il Palacongressi di Rimini.  Ma il 2020 è anche l’anno della diffusione capillare del Meeting in 85 città italiane e 12 nazioni dalla Russia all’Argentina, nelle quali sono previsti eventi collegati alla manifestazione riminese.

Nella provincia di Messina saranno tre le località che ospiteranno la Special Edition del Meeting di Rimini: Taormina, Milazzo, Roccalumera.

Taormina  – Giovedì 20 Agosto – Palazzo Duchi di S. Stefano

  • Ore 11,00: collegamento video con Rimini, tour virtuale della mostra: “VIVERE IL REALE”;
  • Ore 18,00: incontro in collegamento video con i curatori della mostra;
  • Ore 19,00: incontro in video collegamento live con Rimini “DA DOVE NASCE LA SPERANZA?” interviene Julian Carron, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione;
  • Ore 21,00: collegamento video con Rimini, tour virtuale della mostra: “VIVERE IL REALE”.

Milazzo – Venerdì 21 Agosto – Villa Vaccarino

  • Ore 18,30: introduzione al tema culturale del Meeting
  • Ore 19,00: Partecipazione in plenaria da Rimini ad eventi e Mostre dal Meeting
  • Ore 21,30: incontro in collegamento video con i curatori della mostra “BETHELEM REBORN, LE MERAVIGLIE DELLA NATIVITA’”
  • Ore 22,15:  video e Tour virtuale della mostra in collegamento da Rimini

Roccalumera – Mercoledì 19 Agosto – Salone Teatro Istituto S. Antonio

  • Ore 20,00 – 20,45 – 22,15 mostra: BETHELEM REBORN, LE MERAVIGLIE DELLA NATIVITA’;
  • Ore 21,30: incontro in collegamento video con i curatori della mostra.

Di grande rilievo, come da tradizione, i relatori. La manifestazione sarà aperta il 18 agosto da Mario Draghi, già presidente della Banca Centrale Europea. Tra i relatori più importanti il premio Nobel per la pace 2006 Muhammad Yunus, intellettuali e opinion leaders come Sabino Cassese, Umberto Galimberti, Enrico Letta, Ermete Realacci, Luca Ricolfi, Luciano Violante, Joseph Weiler (che terrà la relazione sul tema dell’edizione), il presidente della CEI monsignor Gualtiero Bassetti, il presidente della Fraternità di CL don Julián Carrón, gli scrittori Paolo Giordano e David Quammen.

Nutrito anche l’elenco dei rappresentanti delle istituzioni e dei politici che sono stati invitati, a partire dal presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, al commissario europeo per gli Affari economici Paolo Gentiloni, a Paola De Micheli, Roberto Gualtieri e Roberto Speranza.

Il tema del rapporto tra i diversi livelli istituzionali verrà affrontato in due riprese, sabato 22 agosto con i presidenti di Regione, quando Stefano Bonaccini, Massimiliano Fedriga, Maurizio Fugatti, Jole Santelli, Giovanni Toti, Luca Zaia risponderanno alle domande di Sabino Cassese e venerdì 21 con autorevoli protagonisti della scena politica italiana in un incontro promosso dall’Intergruppo parlamentare per la Sussidiarietà al quale sono stati invitati Maria Elena Boschi, Graziano Delrio, Luigi Di Maio, Maurizio Lupi, Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Roberto Speranza e Antonio Tajani.

(15)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *