Foto dell'Università di Messina - unime

Sostenibilità, l’Università di Messina tra le prime 200 al mondo per salute e benessere

Pubblicato il alle

1' min di lettura

L’Università di Messina si colloca nella fascia 101-200 per salute e benessere nella classificaThe Impact Rankings 2022” del Times Higher Education. La graduatoria misura l’impatto degli Atenei di tutto il mondo nell’ambito degli SDG (Sustainable Development Goals), gli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile definiti nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

«Consolidare il risultato nella classifica THE Impact – dichiara il rettore di UniMe, il professor Salvatore Cuzzocrea –  premia lo sforzo che il nostro Ateneo sta facendo per contribuire concretamente allo sviluppo sostenibile ed alla promozione degli obiettivi dell’Agenda 2030. Al ranking partecipano tutte le più importanti università al mondo, quindi questo risultato nell’obiettivo dedicato alla salute,  onora le strutture sanitarie dell’Ateneo che da sempre sono al centro della ricerca e della didattica d’eccellenza internazionale».

Sono 1161 gli atenei valutati per l’SDg3 “Health” del THE Impact ranking 2022. L’Università di Messina è salita in classifica grazie alle voci “Ricerca” e “Laureati”. Questa classifica si concentra sulla ricerca delle università sulle condizioni chiave e le malattie che hanno un impatto sproporzionato sui risultati di salute in tutto il mondo, il loro sostegno alle professioni sanitarie, e la salute degli studenti e del personale. Non è una misura generale sull’insegnamento e sulla ricerca medica delle università.

(63)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.