«Sogno una macchina amministrativa efficiente». Messina secondo De Luca

Primo piano Cateno De LucaA due mesi esatti dalla sua elezione a sindaco di Messina, Cateno De Luca racconta qual è il suo sogno da primo cittadino. Il post nasce dopo diverse critiche che il sindaco ha ricevuto da sindacati ed altri esponenti della vita politica messinese che lo hanno più volte accusato di utilizzare modi “discutibili” nello svolgere le sue mansioni.

Basta pensare alle critiche nate dopo il video in cui De Luca invita gli impiegati comunale a non bivaccare davanti alla macchinetta del caffè, agli ormai famosi “vaffa” inviati ai dirigenti di Palazzo Zanca, per concludere con il sondaggio sull’abolizione dei rientri pomeridiani dopo il quale i sindacati hanno sostenuto che «il sindaco usa i social come clava contro i lavoratori».

Oggi, però, Cateno De Luca ha deciso di dire la sua e questa, che riportiamo integralmente, è la sua visione di Messina e della macchina amministrativa.

«Io sogno una macchina amministrativa efficiente ove tutti i dipendenti/colleghi sono innamorati del proprio lavoro ed io possa essere orgoglioso di tutti loro e paladino a loro difesa. Sogno un Palazzo municipale che sia intermediario di sviluppo e benessere per tutti. Sogno una comunità dove non ci sono ultimi perché i primi della società si identificano con gli ultimi. Sogno una comunità dove siamo tutti primi e tutti ultimi con dignità ed orgoglio ma con tanta voglia di creare perché amiamo ciò che facciamo. Chi comprende questa cornice che delimita la mia azione ed il mio modo di essere capirà i reali obiettivi della mia missione».

(1481)

2 Commenti

  • nino vento ha detto:

    Messina non è un piccolo centro per cui ci vogliono persone capaci alla guida della città .

  • Massimo ha detto:

    Bravo sindaco, il tuo sogno è bellissimo anche se per realizzarlo serve del tempo. Io da cittadino speravo un sogno diverso, in questi giorni che la città è più libera avrei apprezzato che fosse stato fatto un piano urgente di pulizia del verde e sterpaglie che invadono strade banchine ed altro. Capisco l’interesse principale di questo grande ILLUSIONISTA, che sia sempre rivolto non al degrado ma alla cementificazione del territorio, vedi baraccopoli, scuole. L’interesse del nostro caro sindaco sembra voler creare fumo e disordine. Ti CHIEDO: Prova fare le cose semplici ed URGENTI, poi USARE anche la carota e il bastone, se è quello che serve. Il tuo bellissimo paese l’hai cementificato e adesso è una bellissima realtà nel deserto, faccio i Complimenti ai Messinesi che invece di andare a votare si sono dati alle ferie adesso c’è quello che serve ad una città nel degrado come Messina (CREARE CONFUSIONE E DISORDINE).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *