“Sicily Smart Road”, sensori e telecamere sulle autostrade siciliane: il progetto del CAS

Pubblicato il alle

2' min di lettura

L’autostrada in Sicilia diventa intelligente con il progetto “Sicily Smart Road” presentato dal CAS (Consorzio Autostrade Siciliane) ed ammesso a finanziamento per 4,5 milioni di euro dopo essersi guadagnati la medaglia d’oro nel Programma Operativo Nazionale “Infrastrutture e Reti 2014-2020”. Cosa significa? Che verranno montati su tutta la rete sensori e telecamere intelligenti interconnesse che raccoglieranno le informazioni proventi dai tragitti (condizioni delle infrastrutture, meteo, traffico, incidenti).

Il Consorzio Autostrade Siciliane ha partecipato al Programma Operativo Nazionale “Infrastrutture e Reti 2014-2020” conquistandosi la medaglia d’oro con il progetto “Sicily Smart Road”, nell’ambito della “Linea di Intervento II.2.2” per la “Realizzare piattaforme e strumenti intelligenti di info-mobilità per il monitoraggio e la gestione dei flussi di traffico di merci e di persone”. Il finanziamento, come si anticipava, è di 4,5 milioni di euro che, secondo i piani del CAS, verranno utilizzati per offrire nuovi servizi agli utenti. Le informazioni raccolte tramite i sensori e le telecamere saranno infatti trasmesse non soltanto alla sede centrale, ma anche ai viaggiatori, che avranno così accesso a informazioni in tempo reale e avvisi sul traffico, il tempo e i mezzi di trasporto locale.

Nella prima fase progettuale si prevede l’installazione di 42 postazioni polifunzionali per rilevamento di traffico, meteo e sicurezza lungo le autostrade A18 Messina Catania e A20 Messina Palermo. «Le notizie – spiegano dal CAS – saranno messe in condivisione grazie ad una rete in fibra che connetterà anche la sede di Contrada Scoppo con il casello di Milazzo, al fine di agevolare così il transito dei mezzi di trasporto, civili commerciali e turistici. Verrà inoltre sviluppato il software utile all’elaborazione e gestione delle  mole di dati rilevati ed un app che offra in tempo reale all’utenza informazione utili al proprio viaggio».

(210)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.