trenitalia treno

Sicilia, in arrivo altri 8 treni “Pop”: «Un ulteriore passo in avanti»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Nuovi treni in arrivo in Sicilia. Saranno 8 le vetture di tipo “Pop” e “Pop 2” che si aggiungeranno agli altri 42 treni regionali del “Piano di investimento in materiale rotabile aggiornato al 2026”, il quale prevede una flotta totale di 50 convogli. 300 posti a sedere, 4 carrozze e una capienza di 530 persone: queste le caratteristiche principali dei nuovi treni di seconda generazione.

«Un ulteriore passo avanti – ha commentato l’assessore regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, Alessandro Aricò – verso il potenziamento dell’offerta qualitativa e quantitativa di trasporto ferroviario in Sicilia, in linea con gli obiettivi strategici di completamento dell’anello ferroviario dell’Isola e della velocizzazione della tratta Palermo-Catania».

C’è una data per la circolazione dei nuovi treni regionali in Sicilia. La Regione ha fissato il primo semestre del 2023 come scadenza entro la quale dovrebbero partire gli ultimi convogli “Pop”, introdotti negli ultimi anni. Questo modello di treno offre performance superiori in termini di comfort e accessibilità: possono raggiungere i 160 chilometri all’ora, sono dotati di un sistema di telediagnostica e uno di telecamere interne che migliorano la sicurezza e dispongono di posti pensati specificamente per i disabili vicino alle porte di accesso e ai servizi igienici per facilitare il transito delle persone a mobilità ridotta.

Inoltre sono composti fino al 97% di materiali riciclabili e riducono il consumo energetico del 30% rispetto alla generazione di treni precedente, caratteristiche che li rendono adeguati a prestare servizio nel contesto della transizione ecologica.

Le strutture e le caratteristiche delle casse in alluminio contribuiscono a migliorare l’isolamento termico, pertanto i tempi di raffreddamento durante la stagione estiva e di riscaldamento durante quella invernale sono stati ulteriormente ridotti.

(102)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.