sciopero dei supermercati in sicilia 25 aprile e 1 maggio

Sicilia, sciopero dei lavoratori dei supermercati il 25 aprile e il 1° maggio

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Proclamato ufficialmente in Sicilia lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori di supermercati e ipermercati il 25 aprile e il 1° maggio. A comunicarlo sono i sindacati FilcamsCgil, Fisascat e Uiltucs: «Avevamo chiesto al Presidente della Regione, Nello Musumeci, anche in considerazione dell’istituzione della zona rossa per numerosi Comuni siciliani, l’immediato intervento per disporre la chiusura delle attività commerciali nelle prossime festività».

Tale chiusura, però, non è stata disposta, di conseguenza le sigle sindacali – come preannunciato nei giorni scorsi – hanno deciso di proclamare lo sciopero dei lavoratori di supermercati ed ipermercati in Sicilia: «Supermercati e ipermercati restano sempre aperti – scrivono FilcamsCgil, Fisascat e Uiltucs – e continuano a rimanere luoghi di assembramento, in particolare la domenica e i festivi, vanificando i benefici che dovrebbero derivare dalle restrizioni in atto. Peraltro, quando si sono dichiarate prioritarie alcune categorie di lavoratori ai fini della campagna di vaccinazione, non sono stati fatti rientrare i lavoratori del commercio che, proprio in virtù dell’attività essenziale che sono chiamati a svolgere anche durante i lockdown, sono tra i più esposti al rischio contagio».

«Nell’emergenza Covid-19 – concludono –, per una maggiore tutela della salute e sicurezza delle lavoratrici, dei lavoratori e di tutta la collettività, non è più rinviabile un intervento per la chiusura delle attività commerciali nelle domeniche e nei festivi e per l’anticipo dell’orario di chiusura dal lunedì al sabato, intensificando i controlli e applicando le relative sanzioni».

(936)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.