La Sicilia è la prima regione italiana per crescita dell’imprenditoria femminile

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Sicilia capofila nella crescita dell’imprenditoria femminile. I dati di Unioncamere e InfoCamere segnalano la presenza di circa 10 mila imprese a guida femminile, registrate in più nel 2017 rispetto all’anno precedente.

Sebbene la tendenza riguardi in linea di massima tutta la Penisola, l’incremento maggiore è stato rilevato in Sicilia e, a seguire, nel Lazio, in Campania e in Lombardia.  In particolare, tra dicembre 2016 e dicembre 2017, il numero delle imprese femminili in questi territori segna un aumento complessivo di oltre 8 mila attività.

Oggi le imprese a conduzione femminile sono oltre 1 milione e 331 mila e rappresentano il 21,86% del totale. Gli ambiti principali in cui si evidenzia questo incremento sono rappresentati dai settori del Turismo e dalle Altre attività dei servizi, al cui interno si rileva un apporto considerevole, soprattutto per quel che riguarda i servizi alla persona.

dati unioncamere e infocamere sulla crescita dell'imprenditoria femminile nel 2017 - sicilia in testaLo studio condotto dall’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere, ha evidenziato che, in termini percentuali, gli ambiti in cui si è potuto registrare un maggiore incremento rispetto al 2016 sono: le Attività professionali, scientifiche e tecniche (+3,8%); la Sanità ed assistenza sociale (+3,4%); l’Istruzione (+2,8%); e le Attività artistiche, sportive, di intrattenimento (+2,2%).

Per quel che riguarda, invece, il dato generazionale, sono oltre 170 mila le attività produttive guidate da donne sotto i 35 anni. Tale cifra costituisce mediamente il 12,78% del totale di imprese a conduzione femminile. In alcuni settori la presenza di giovani donne a capo delle aziende è anche maggiore. È il caso delle Attività artistiche, sportive e di intrattenimento, in cui si raggiunge quasi il 15%; delle Attività finanziarie ed assicurative, in cui si tocca il picco del 18%; del settore Noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto si arriva quasi al 14%.

(Foto in evidenza © freepik)

(216)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.