Sicilia, Musumeci: «Il 70% dei dipendenti della Regione è inutile»

nello musumeci a messina per l'avvio dei lavori torrente catarratti-bisconte messinaNon ha usato giri di parole il presidente Nello Musumeci che durante un evento organizzato dal Sole24Ore in Sicilia ha paragonato la Regione a un “ammortizzatore sociale” dichiarando che per 70 anni, l’Ente è stato «una grande industria» in cui «si poteva entrare anche senza concorsi, con un biglietto da visita, con una telefonata».

L’ultimo concorso è stato fatto nel 1991, ha aggiunto il presidente Nello Musumeci che ha presentato un quadro della situazione interna alla Regione Siciliana tutt’altro che confortante: «Avevamo 19.000 dipendenti: 5000 sono andati in pensione, ne abbiamo 13.000 e il 50% appartiene alla fascia A e B, assolutamente non funzionali a rendere efficiente la macchina regionale».

«Il più giovane ha 58 anni. Non è gente digitalizzata, non è gente abituata a lavorare in un contesto assolutamente diverso, competitivo, come richiede oggi la pubblica amministrazione – ha proseguito il Governatore, lanciando una frecciatina ai sindacati. È con questa macchina che io devo fare i compiti giorno dopo giorno. E se richiamo un dirigente l’indomani ho lo stato di agitazione di tutte le sigle sindacali».

«L’80% dei dipendenti regionali – ha poi concluso Nello Musumeci – è assolutamente inutile alle funzioni programmatiche della Regione. Lo ripeto. Anche se siamo passati dall’80% al 70%, grazie al cielo. Il mio obiettivo è di arrivare almeno al 50%».

(30)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *