Sicilia. Dalla Regione 10 milioni per la lotta alla povertà: online i bandi per il Terzo Settore

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Online due bandi della Regione per il contrasto alla povertà: gli avvisi sono indirizzati agli enti del Terzo Settore che forniscono sostegno e assistenza alle famiglie e alle persone in maggiore difficoltà economica. Stanziati 10 milioni di euro provenienti dai fondi dell’emergenza Covid non trasferiti ai Comuni per mancanza di richieste o per rinuncia da parte degli stessi enti locali.

I due avvisi di manifestazione di interesse sono stati pubblicati sul sito del Dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali. L’obiettivo è sostenere gli enti del Terzo Settore – ovvero tutte quelle associazioni non statali che si occupano di temi a carattere sociale e non hanno scopo di lucro – che si prendono cura in particolare di persone in stato di bisogno ed emergenza alimentare, o del ricovero di persone indigenti e in condizione di marginalità estrema.

Ad annunciare la pubblicazione dei bandi, l’assessore regionale alla Famiglia e alle Politiche sociali, Antonio Scavone: «Per garantire le fasce più fragili della popolazione siciliana – sottolinea –, le cui condizioni economico-sociali sono state ulteriormente aggravate a causa anche della crisi scaturita dalla pandemia la Regione ha tempestivamente messo in atto le procedure amministrative per dare attuazione a tutte le misure di sostegno previste dalla nuova norma, liberando risorse non utilizzate. La copertura finanziaria, infatti, è garantita dai fondi dell’emergenza Covid non trasferiti ai Comuni per mancanza di richieste o per rinuncia da parte degli stessi enti locali».

Contrasto alla povertà in Sicilia: i bandi per le associazioni del Terzo Settore

Il bando per i casi di indigenza, bisogno ed emergenza alimentare

Il primo avviso di manifestazione di interesse ha come budget 5 milioni di euro e riguarda le misure d’intervento straordinario per i casi di indigenza, bisogno ed emergenza alimentare. Il bando è quindi rivolto a tutti gli enti del Terzo Settore riconosciuti e operanti in quest’ambito. Il contributo sarà erogato in due tranche (la prima pari al 60% del totale, la seconda al 40%).

Requisiti e come fare domanda

Possono partecipare le associazioni del Terzo Settore che abbiano i seguenti requisiti:

  • almeno 10 anni nel settore della distribuzione alimentare realizzata nell’ambito del Programma operativo del Fondo di aiuti europei agli indigenti (Fead),
  • l’erogazione diretta di pasti e di generi alimentari a favore di singole persone e nuclei familiari,
  • l’organizzazione e la gestione di reti di raccolta e redistribuzioni dei generi alimentari agli enti impegnati direttamente nell’erogazione.

Per partecipare alla manifestazione d’interesse bisogna inviare la propria istanza tramite posta certifica all’indirizzo PEC dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it entro 15 giorni dalla pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana. L’istanza e l’allegata autocertificazione, compresa copia di un documento di identità del/i dichiarante/i, scansionati in formato PDF non modificabile, devono essere tutti raccolti in un unico file.

Nel caso di spedizione con raccomandata A.R., sul fronte della busta, oltre all’indicazione del mittente e del Dipartimento regionale destinatario, va apposta la seguente dicitura: misure d’intervento straordinario per i casi di indigenza, bisogno ed emergenza alimentare.

Il bando completo è disponibile a questo link.

Il bando per il ricovero di indigenti e soggetti in condizione di marginalità sociale estrema

Anche il secondo avviso ha un budget di 5 milioni di euro. È indirizzato agli enti del Terzo Settore che svolgono azioni di sostegno per il ricovero di indigenti e soggetti in condizione di marginalità sociale estrema. I contributi saranno erogati in due tranche (la prima pari al 60% del totale, la seconda al 40%).

Requisiti e come fare domanda

Per fare domanda occorre possedere i seguenti requisiti:

  • attività nell’accoglienza temporanea a carattere residenziale e semiresidenziale,
  • rilevata oggettiva e contingente condizione di bisogno degli utenti interessati,
  • presa in carico da parte dei competenti servizi sociali.

Le modalità di presentazione della domanda sono analoghe. Occorre inoltrare una e-mail di posta certificata all’indirizzo pec dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it entro 15 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana. L’istanza e l’allegata autocertificazione, compresa copia di un documento di identità del/i dichiarante/i, scansionati in formato pdf non modificabile devono essere tutti raccolti in un unico file.

Il bando completo è disponibile a questo link.

(86)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.