Servizi culturali e turistici: il Comune stanzia 650mila euro

comuneNell’ambito del Po-Fesr 2007-2013, Linea d’intervento 3.1.3.3, il Comune di Messina ha avuto finanziato un progetto, per l’importo di 650.000 euro, denominato “Centro di Competenza per lo sviluppo di servizi culturali e turistici nel campo dell’arte e dell’architettura contemporanea”.

Il progetto è stato sviluppato a seguito della costituzione di una Ats composta dal Comune di Messina (capofila), Gts Consulting s.r.l.; Grafo Editor s.r.l.; Europrogetti& Finanza s.r.l. e Sud Dimensione Servizi s.r.l. L’Assessore alla Cultura, Tonino Perna, nell’esprimere soddisfazione per l’importante obiettivo conseguito, evidenzia la particolare importanza del progetto che intende stimolare lo sviluppo economico e culturale, anche attraverso la definizione e l’offerta di itinerari turistico-culturali incentrati sull’arte e l’architettura contemporanea, creando occasioni di confronto attraverso programmi di conferenze, incontri con gli operatori del settore, eventi, che contribuiscano a migliorare l’immagine della Sicilia, diversificando e destagionalizzando l’offerta turistica.

Inoltre, continua l’assessore, una volta a regime il Centro di Competenza potrà perseguire: la promozione della produzione e della conoscenza artistica presso più ampie fasce di pubblico; lo stimolo di processi creativi tra giovani; lo scambio di artisti anche di nazionalità diversa e l’incontro tra quelli già affermati e i giovani emergenti, e la cooperazione tra operatori culturali, imprese del settore e attori locali, allo scopo di creare una connessione tra sistemi culturali locali e reti di rango più elevato; il sostegno ad applicazioni tecnologiche e servizi avanzati di informazione e di comunicazione della produzione artistica contemporanea.

Proponendosi quale Centro di Competenza qualificato e di eccellenza per la ricerca e la formazione specialistica nel campo dell’arte e dell’architettura contemporanea, il Centro, a regime, potrà assumersi anche il compito di: identificare gli sbocchi occupazionali e le aree di attività di possibili nuove imprese avviate da giovani; collegare la ricerca con il mondo dell’arte e dell’architettura attraverso l’avviamento di servizi di consulenza su problemi specifici; stimolare azioni di ricerca – anche di lungo termine- su campi di interesse per il territorio mediante il contatto continuo con le richieste provenienti da operatori e fruitori del mondo dell’arte e dell’architettura; fornire opportunità di studio e ricerca all’estero e favorire scambi culturali anche attraverso la scelta di temi propri del territorio messinese in ambito didattico e di ricerca.

In questa prima fase di avvio e test del Centro di Competenza, così come prevista in progetto, che servirà ad individuare i migliori meccanismi di funzionamento della macchina organizzativa e decisionale, è stata prevista la rassegna sperimentale che prevede la realizzazione di 8 eventi di arte e architettura contemporanea, e che, sotto il coordinamento dell’assessore Perna, sono stati identificati: “Giovanni Cammarata: Il cementiere ribelle e gli Outsider Environments in the World”; “Riuso e valorizzazione delle fortificazioni messinesi: VivilForte”; “Comprendere, Riusare e Riabitare: Riabilitazione Sostenibile di ambiti antropici di interesse storico artistico e culturale”; “Città Metropolitane e Architetture Resilienti”; “Strettamente Jazz”; “Valorizzazione delle arti gustative attraverso la valorizzazione dell’intercultura quale elemento fondativo dell’identità siciliana”; “Audiovisual 3D mapping”; “Promozione dei nuovi linguaggi urbani e contemporanei (installazioni e street art)”. Al fine di migliorare l’efficacia dell’azione del Centro di Competenza e valorizzare i risultati della rassegna è prevista la realizzazione di un piano didattico, di un piano di comunicazione, del sito web, la realizzazione di una pubblicazione relativa agli eventi di arte contemporanea e di architettura contemporanea, di un prodotto audiovisivo relativo agli eventi di arte contemporanea e agli eventi di architettura contemporanea e di itinerari turistico-culturali per la valorizzazione del patrimonio culturale di arte contemporanea e dell’identità siciliana. Infine, è prevista l’elaborazione Piano di Gestione e sviluppo economico finanziario finalizzato a evidenziare le condizioni per una sostenibilità nel tempo dell’azione del Centro.

Il primo evento è programmato per domenica 31 maggio,  sul tema Giovanni Cammarata: Il cementiere ribelle e gli Outsider Environments in the World. L’appuntamento, coordinato da Carmelo Celona, del Comune di Messina, e con il supporto scientifico di Pier Paolo Zampieri, prevede momenti di confronto con esperti internazionali che, a partire dalle 9, alla Casa Cammarata a Maregrosso e proseguendo alle 10.30 al Palacultura, si confronteranno sull’opera di Cammarata e su quelle degli outsider artist mostrando esperienze presenti in altre città d’Europa.

Il 2 giugno prenderà il via con l’evento LovMe a Forte Ogliastri, la rassegna VivilForte, con l’intento di creare un circuito virtuoso unitario tra i vari forti, appartenenti al Sistema Difensivo dello Stretto, che diventi attrattore culturale e volano per la costituzione di una rete stabile di cooperazione tra i soggetti gestori delle singole strutture fortificate, a beneficio della collettività. La rassegna VivilForte, coordinata dal prof. Vincenzo Caruso, mette insieme le proposte delle associazioni, gruppi, cooperative sociali ed enti che hanno in gestione alcune di queste strutture.

Sempre dal 2 al 7 giugno sarà avviato anche Strettamente Jazz con spettacoli gratuiti ed esibizioni di gruppi Jazz. E’ in corso la definizione degli altri eventi che si concluderanno a settembre e precisamente: valorizzazione delle arti gustative attraverso la promozione dell’intercultura quale elemento fondativo dell’identità siciliana, che sarà coordinato dal dott. Vincenzo Castellani; la spettacolare rassegna di Audiovisual 3D mapping nella piazza del Duomo coordinata dall’esperto del Kernel festival arch. Marcello Arosio; l’evento “Comprendere, Riusare e Riabitare” finalizzato alla riabilitazione sostenibile di ambiti antropici di interesse storico artistico e culturale, coordinato da Carmelo Celona con il supporto tecnico-scientifico di Giordana Marletta; il programma Street art, con la promozione dei nuovi linguaggi urbani e contemporanei (installazioni e street art), coordinato dalla dott.ssa Enrica Carnazza con il supporto tecnico-scientifico di Pier Luca Marzo e da Elena Maria Bonaccorsi; il convegno Città Metropolitane e Architetture Resilienti, coordinato dall’arch. Marina Arena. La partecipazione a tutti gli eventi/test della rassegna, che è gratuita per tutti, sarà utilizzata come uno dei parametri attraverso i quali il Centro di Competenza potrà valutare l’efficacia della sua capacità organizzativa per poter rappresentare anche nel futuro per Messina, per i messinesi e per i turisti in visita nella città, un punto di riferimento per lo sviluppo di servizi culturali e turistici nel campo dell’arte e dell’architettura contemporanea.

(555)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *