defibrillatore interno

Scuola. Il Governo approva: 1000 euro per un defibrillatore in ogni istituto

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Mille euro ad ogni scuola messinese per l’acquisto di un defibrillatore. È questa la misura che il governo nazionale, con la nota n.7144 del 25 marzo, sta introducendo per aiutare gli istituti sprovvisti di materiale d’emergenza e primo soccorso. La proposta è stata voluta dall’ex ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, a cui ha fatto eco il consigliere del Movimento 5 Stelle della Terza Municipalità Alessandro Geraci.

«Sono – commenta Geraci – circa 10 milioni di euro i fondi stanziati per l’acquisto di questi strumenti fondamentali per consentire un pronto intervento in caso di arresto cardiaco. Un recente studio ha fatto emergere come la sopravvivenza all’arresto cardiaco abbia raggiunto il 93% nei centri dotati di defibrillatori, contro il 9% dei centri che ne erano privi. Il tema della sicurezza nei luoghi pubblici mi sta molto a cuore e lo porto avanti da inizio mandato, con la proposta di delibera n.69 istruita a novembre 2018 in cui, insieme al consiglio della terza municipalità, invitai l’amministrazione a dotare la sede di Camaro, di un defibrillatore ed avviare un corso di formazione rivolto ai consiglieri e al personale impiegato».

Nelle scorse settimane, il consigliere M5S, insieme agli altri membri della Terza Circoscrizione, ha realizzato, con la collaborazione dei dirigenti scolastici del territorio peloritano, un censimento delle scuole messinesi. Grazie a tale rilevazione è emerso che in molti degli istituti della città non c’è un defibrillatore.

«Esprimo – conclude Geraci – soddisfazione per questo contributo statale alla sicurezza di tutto il comparto scolastico, invitando tutti i dirigenti a provvedere quanto prima».

(23)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.