sport bambini piscina

Screening, giochi e prevenzione a Villa Dante: a Messina il “Festival dello sport solidale”

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Si svolgerà venerdì 3 settembre la prima edizione del “Festival dello sport solidale” di Messina, che si terrà a Villa Dante a partire dalle 9.00 e coinvolgerà grandi e bambini per una giornata dedicata all’attività sportiva e alla salute.  Obiettivo dell’iniziativa è quello di informare, in particolare, sulle malattie cardiache che maggiormente colpiscono gli atleti.

Il Festival dello sport solidale è stato fortemente voluto dall’assessore ai Servizi Sociali, Alessandra Calafiore, in collaborazione con gli Ordini e il CPO Ordine Avvocati. Nel corso della giornata, i bambini potranno partecipare ad una serie di giochi d’acqua alla piscina di Villa Dante e potranno sottoporsi a screening gratuiti grazie ai diversi medici che hanno aderito al progetto e al supporto del personale di Messina Social City. Priorità sarà data ai bimbi diversamente abili, altri invece potranno ricevere lo screening gratuito in alcune strutture ospedaliere del territorio, tra cui l’Ospedale Piemonte. La giornata sarà anche un’occasione per i genitori per apprendere di più sulla prevenzione delle malattie cardiache con particolare attenzione a quelle legate all’attività sportiva e agonistica.

All’ingresso dell’Arena di Villa Dante, in occasione del Festival dello Sport solidale sarà allestito un gazebo che consentirà a chi vorrà di sottoporsi al vaccino anti-covid. La postazione sarà messa a disposizione dall’Ufficio Straordinario per l’Emergenza Covid-19 di Messina.

Prima dell’inizio dei giochi, nello spazio antistante la piscina, interverranno due ospiti d’eccezione: il presidente de La Stella di Lorenzo Onlus, Maurizio Fabbri e l’ordinario di Biologia applicata del Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova Alessandra Rampazzo, che accenderanno i riflettori sull’importanza di prevenire alcune patologie che nel mondo dello sport possono causare la morte senza preavviso.

L’associazione La Stella di Lorenzo è nata alla fine del 2012 per volontà dei genitori di Lorenzo Fabbri, mancato improvvisamente la notte del 29 settembre dello stesso anno a seguito di un malore. La prof.ssa Rampazzo da 30 anni studia la genetica molecolare della cardiomiopatia aritmogena, una delle principali cause di morte improvvisa negli atleti, e in questi ultimi anni insieme con la sua equipe sta sperimentando un farmaco in vitro in grado di salvare la vita.

La giornata si concluderà con un convegno che si svolgerà dalle 17.30 del 3 settembre nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca. L’assessore Calafiore e la presidente del Comitato pari opportunità dell’Ordine degli avvocati, Cettina Miasi, introdurranno gli interventi di: Antonio Micali, direttore Centro microscopia elettronica del Policlinico; Claudio Dispenzieri, dirigente medico Cardiologia del Piemonte; Francesco Patanè, direttore dipartimento Cardiotoracovascolare del Papardo; Roberto Caruso, responsabile riabilitazione cardiologica GIOMI; Massimo Rolla, coordinatore del Centro Studi giuridici e politici FISH onlus e componente CPO Ordine Avvocati di Perugia; Nino Scimone, presidente Us Acli.

Le conclusioni sono state affidate alla presidente del Comitato Pari opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Milano, Tatiana Biagioni.

Il programma del Festival dello sport solidale di Messina

festival dello sport solidale di messina

(179)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.