centro commerciale

Saracinesche abbassate per i negozi dei centri commerciali: anche a Messina la protesta

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Anche Messina aderisce alla protesta degli esercenti dei centri commerciali d’Italia che, domani, martedì 11 maggio, abbasseranno le saracinesche dei propri negozi per chiedere la riapertura nei giorni festivi e prefestivi. L’iniziativa è promossa da Confcommercio, ANCD-Conad, Confesercenti, Confimprese, Federdistribuzione e CNCC- Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali. Diverse le adesioni anche a Messina.

Dopo ristoratori e operatori del wedding, a protestare sono i titolari dei punti vendita situati all’interno dei centri commerciali di tutta Italia che, seguendo lo slogan “Chiudiamo perché vogliamo aprire”, martedì 11 maggio alle 11.00 abbasseranno simbolicamente le saracinesche dei propri negozi per qualche minuto. «L’iniziativa – spiegano gli organizzatori della manifestazione – vuole richiamare l’attenzione sulla sicurezza dei centri, parchi e gallerie commerciali che, con l’applicazione di protocolli rigorosi, possono assicurare e garantire piena sicurezza in tema di contagi».

L’obiettivo di Confcommercio, ANCD-Conad, Confesercenti, Confimprese, Federdistribuzione e CNCC- Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali è quello di ottenere – dopo circa sei mesi – la riapertura dei negozi presenti nei centri commerciali anche nei giorni festivi e prefestivi

(198)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.