San Placido Calonerò si rifà il look: ecco quanto costerà il restauro

Il suggestivo ex monastero di San Placido Calonerò, oggi sede dell’Istituto Agrario “P. Cuppari” di Messina, verrà presto restaurato. Gli interventi previsti interesseranno le facciate, interne ed esterne, la cappella e altri ambienti di importanza storica.

Il bando per affidare in appalto i lavori di completamento del restauro era stato pubblicato lo scorso ottobre 2019. Poche ore fa è stato reso pubblico l’esito della procedura che ha visto l’affidamento degli interventi a una ditta di Mazzara del Vallo, la D’Alberti costruzioni S.A.S., per un importo di 1.301.249,40 euro, oltre oneri di sicurezza di 76.416,52 euro . L’importo a base d’asta era di 1.572.159,15 euro oltre 76.416,52 euro per oneri della sicurezza non soggetti al ribasso. L’impresa scelta è stata selezionata su un totale di 112 offerte (di cui una non ammessa).

I lavori prevedono la rimessa a nuovo delle facciate, il restauro della cappella, della cuba e di altri ambienti. Nello specifico si procederà, stando a quanto definito dal bando, al rifacimento della pavimentazione, alla rimozione degli intonaci, all’impermeabilizzazione, alle tinteggiature e ad altri interventi ritenuti indispensabili per ridare lustro all’edificio.

Il monastero di San Placido Calonerò fu fondato a Messina da monaci benedettini nel XII secolo e dedicato al santo fondatore della Chiesa di San Giovanni di Malta. La struttura presenta tratti caratteristici di stili diversi: svevo-medievale, rinascimentale e contemporaneo. Se da un lato, infatti, l’ex monastero mantiene ancora i segni di ciò che era in passato, dall’altro l’edificio è stato ristrutturato più volte per rispondere alle esigenze della sua nuova funzione di istituto scolastico.

(168)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *