Saldi invernali in Sicilia 2022 in anticipo: si comincia dal 2 gennaio

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Manca davvero poco al Natale e anche ai saldi invernali, che qui in Sicilia partiranno il 2 gennaio 2022. A comunicarlo è l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano, che ha accolto la richiesta delle associazioni. Sì, perché nel 2021 erano iniziati il 7 gennaio. «Il decreto – ha detto l’Assessore Turano – uscirà a giorni. Ho voluto accogliere le richieste delle associazioni dei commercianti, che conoscono a fondo il mercato in questo particolare momento, e anticipare la data».

In Sicilia, i saldi invernali si concluderanno il 15 marzo 2022. «Giusto anticipare la data al 2 gennaio – dice il presidente di Confimprese Sicilia, Giovanni Felice – per non dare ulteriori vantaggi al commercio online. È comunque difficile fare previsioni di vendita, perché il Covid sembra avere cambiato le abitudini dei consumatori».

Saldi invernali in Sicilia

In Sicilia, dal 2 gennaio 2022 quindi i negozi saranno un po’ più vivi perché partiranno i saldi invernali, momento importante per l’economia locale e anche per i consumatori, che hanno la possibilità di comprare i prodotti a prezzi convenienti e aiutare anche gli esercenti. Ma quali sono le regole da seguire per non prendere fregature?

La Confcommercio ha stilato un vero e proprio decalogo destinato a esercizi commerciali e consumatori, per approfittare dei saldi invernali 2022 senza troppe insidie e nel rispetto delle misure per contenere la diffusione del Covid:

  • Cambiare i prodotti è a discrezione del negoziante, solo se non danneggiati;
  • Provare i prodotti è a discrezione del negoziante, in questo caso è necessario indossare la mascherina e igienizzare le mani;
  • Accettare le carte di credito e favorire modalità di pagamento elettroniche;
  • Assicurare la stagionalità dei prodotti in saldo e il deprezzamento se non vengono venduti entro un certo periodo di tempo;
  • È obbligatorio esporre il prezzo di vendita, lo sconto e il prezzo finale;
  • Modifiche e/o adattamenti sartoriali sono a carico del cliente, salvo diversa pattuizione;
  • Affissione cartello sul numero di clienti ammessi nei negozi contemporaneamente;
  • Mantenere la distanza di un metro tra i clienti in attesa di entrata e all’interno del negozio;
  • Disinfezione delle mani con soluzioni igienizzanti prima di toccare i prodotti;
  • Utilizzare obbligatoriamente la mascherina.

(1698)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.