Al via i saldi invernali 2020 a Messina: 7 trucchi per evitare le fregature

saldi invernali 2020 a messinaIl giorno tanto atteso è finalmente arrivato: i saldi invernali 2020 sono cominciati a Messina e in altre città d’Italia. Ma prima di farsi prendere dalla frenesia dello shopping e iniziare a girare per i negozi è meglio fermarsi un attimo e riflettere per evitare acquisti “sbagliati”. Proprio per quest’occasione, abbiamo messo insieme 7 dritte per evitare le fregature.

Chi è solito acquistare durante i saldi ha spesso una strategia che prevede una preparazione preventiva. Nei giorni precedenti l‘inizio degli sconti, infatti, è una buona regola fare un giro per i negozi in cui si intende comprare qualcosa e controllare i prezzi in modo da poterli poi confrontare con le percentuali di sconto indicate. In questo giro per i negozi, un’altra cosa a cui prestare attenzione sono gli scaffali: ripiani vuoti e poi “magicamente” pieni a partire dal giorno di inizio dei saldi possono indicare che la merce esposta provenga dal magazzino e non appartenga alle collezioni della stagione.

Al via i saldi a Messina: le dritte per evitare fregature

Fatta questa breve premessa che riguarda i giorni precedenti l’inizio dei saldi, possiamo passare alle dritte per evitare fregature durante i saldi:

  • Fatevi una lista dei negozi da visitare e mettete in cima posti che già conoscete e di cui vi fidate. In questo modo avrete maggiori certezze circa la qualità della merce;
  • Date uno sguardo ai siti internet dei negozi in cui pensate di acquistare, per farvi un’idea e avere un quadro più preciso della merce che potreste trovare nel negozio fisico;
  • Controllate le percentuali di sconto e, sebbene invitanti, state attenti a quelle sopra il 50%. Molte volte, infatti, sconti più elevati vengono applicati a merce datata;
  • Occhio al cartellino. I cartellini devono contenere il prezzo di partenza, quello indicante lo sconto applicato e la percentuale di sconto;
  • Provate i capi d’abbigliamento prima di acquistarli. Si sa che i negozi nei giorni dei saldi sono sempre pieni e la fila ai camerini può essere scoraggiante. Ciononostante, è importante accertarsi che ciò che si intende comprare sia della misura giusta, quindi occorre armarsi di una buona dose di pazienza e provare i capi per evitare acquisti deludenti;
  • Pagamenti. I negozianti devono accettare il pagamento con carta di credito;
  • Conservate lo scontrino: anche durante i saldi è possibile effettuare il cambio se la merce comprata non ci soddisfa. Non è obbligatorio, ma alcuni negozianti lo consentono. È obbligatorio, però, se la merce acquistata è difettosa.

Per questi saldi invernali, secondo Confesercenti, gli italiani spenderanno 168 euro pro capite. Sicilia, Valle d’Aosta e Basilicata sono le prime tre regioni a dare il via ai saldi invernali 2020. Nel resto della Penisola gli sconti inizieranno tra il 3 e il 4 gennaio.

(599)

1 Commento

  • GIROLAMO LA MONICA ha detto:

    L’Idea migliore sarebbe sempre un ricordo di Messina ,ma vista oggi,un bel quadro che riguarda quanto sia degradata la nostra città,immondizia,baracche,traffico cittadino incuranza completa del verde pubblico,naturalmente dove esiste,strade piene di buche ,insomma la bellezza moderna della nostra amatissima città. Per un semplice motivo :affinché i nostri beneamati amministratori parlando e discutendo riflettano su quello che dicono e non fanno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *