consegna alloggi a fondo fucile nell'ambito del risanamento di messina

Risanamento, De Luca: «Entro fine giugno si completa l’assegnazione alloggi a Fondo Fucile»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Altri 20 alloggi da consegnare ad altrettante famiglie e poi le assegnazioni a Fondo Fucile saranno completate. Ad annunciarlo è il sindaco di Messina, Cateno De Luca, che nella giornata di ieri ha consegnato a 12 famiglie le chiavi delle loro nuove case insieme all’assessore per il Risanamento, Salvatore Mondello ed al presidente di ArisMe (Agenzia per il risanamento di Messina), Marcello Scurria.

Le procedure di risanamento, scrivono da Palazzo Zanca, fanno un nuovo step in avanti, grazie a fondi del Pon Metro (per cinque alloggi) e a fondi Regionali e del Progetto Capacity (per i restanti 7). Le chiavi dei rimanenti 20 alloggi da assegnare a Fondo Fucile saranno consegnate entro fine giugno e, avverte De Luca, chi rifiuterà la casa «decadrà dalla graduatoria».

Soddisfatto il Primo Cittadino: «Continuiamo a lavorare con impegno – ha commentato –, a prescindere da qualunque evento. Il nostro programma è stato chiaro fin dall’inizio e ha dato spazio solo alle azioni concrete. Le attività sin qui svolte con caparbietà, sia da parte dell’Amministrazione De Luca che dell’Agenzia per il Risanamento fortemente voluta dal Sindaco, continuano a produrre risultati, traghettando le zone più degradate della città verso lo sviluppo e la civiltà».

«Siamo lieti e soddisfatti – ha concluso – di avere potuto contribuire in modo determinante, a consentire a famiglie di concittadini che hanno vissuto nell’abbandono e nel totale degrado, di potere vivere in un alloggio dignitoso e privo di pericoli per la salute. Si va avanti con grande energia, sul solco dei percorsi virtuosi sin qui maturati, al servizio della nostra città».

Nel frattempo, si ricorda, l’emendamento Carfagna all’ultimo Decreto contenente le misure di sostegno Covid è diventato legge ed è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il provvedimento, si ricorda, prevede lo stanziamento di 100 milioni di euro per il risanamento e l’eliminazione delle baracche di Messina e la nomina del Prefetto, Cosima Di Stani, come Commissario straordinario.

consegna alloggi a fondo fucile nell'ambito del risanamento di messina consegna alloggi a fondo fucile nell'ambito del risanamento di messina: mondello, de luca, scurria

 

(147)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.