Risanamento, 9 milioni di euro per 69 nuovi alloggi nel rione Taormina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Sono stati ammessi a finanziamento progetti per il recupero di Rione Taormina, a Messina, per un totale di 9 milioni di euro. Le risorse saranno utilizzate per la costruzione di 69 nuovi alloggi da destinare a famiglie che oggi vivono nelle baracche della città dello Stretto. A comunicarlo è l’assessore al Risanamento, Salvatore Mondello: «Una notizia che ci riempie di orgoglio, che premia l’impegno costante portato avanti fin dai primi giorni dall’insediamento».

Con Decreto n.193 di lunedì 3 maggio 2021, emanato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, sono stati ammessi a finanziamento progetti di Edilizia Residenziale Sociale per un ammontare di 9 milioni di euro. Il finanziamento, spiegano da Palazzo Zanca, consentirà il recupero di Rione Taormina «con la costruzione di 69 nuovi alloggi da destinare a famiglie che vivono in stato di degrado, restituendo dignità ad una zona con straordinarie potenzialità di crescita, posta al centro della città e sfregiata da decenni di incuria e disinteresse».

Soddisfatto l’assessore Salvatore Mondello: «Un lavoro quotidiano in diretta sinergia con il sindaco Cateno De Luca e con A.RIS.MÈ, che ha portato e continua a portare risultati concreti e tangibili sul territorio, grazie alla perseveranza di questa Amministrazione che ha voluto e saputo individuare le strategie più funzionali, per mettere al centro dell’interesse nazionale il dramma di Messina e delle sue centenarie baracche».

«Nella “Messina che vogliamo” – prosegue – la preziosa porzione di territorio che comprende il Rione Taormina e l’adiacente Via Don Blasco, è sul punto di diventare concretamente il fiore all’occhiello della città, con le inevitabili ricadute positive in termini di sviluppo, viabilità e decoro urbano.Come Amministratore locale e soprattutto come cittadino, avere contribuito fattivamente a segnare una svolta concreta alla vergogna nazionale delle baraccopoli messinesi, mi riempie di soddisfazione; per questo sento di ringraziare il Sindaco De Luca, che ha creduto da sempre nel gioco di squadra dando fiducia e sostegno».

«Mi preme anche sottolineare – conclude l’assessore Salvatore Mondello – l’importanza strategica ed esecutiva di A.RIS.MÈ, che ha ben operato grazie alla guida sapiente del Presidente Marcello Scurria, supportato dal suo CDA composto dall’avvocato Alessia Giorgianni e dall’architetto Giuseppe Aveni; oltre naturalmente ai tecnici e a tutti coloro che hanno lavorato incessantemente per raggiungere gli obiettivi prefissati. I notevoli traguardi raggiunti dimostrano che la nostra modalità operativa funziona e ci spingono a continuare a lavorare per la nostra comunità con l’impegno di sempre. Messina prima di tutto!».

 

 

(367)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.