Foto della Provincia - Palazzo dei Leoni - Città Metropolitana

Riorganizzazione della Città Metropolitana: previsto un taglio di 170mila euro

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Messina. È stata avviata nei giorni scorsi la riorganizzazione logistica e la razionalizzazione degli uffici della Città Metropolitana, che dovrebbe portare a un taglio dei costi di circa 170.000 euro l’anno. Tali azioni sono finalizzate, inoltre, a rendere fruibili alcuni immobili di proprietà dell’Ente ad altre istituzioni, come, per esempio, le scuole.

L’azione di riorganizzazione è stata definita dal sindaco metropolitano Cateno De Luca, in presenza del vicesindaco del Comune di Messina, Salvatore Mondello, dell’ing. Armando Cappadonia, del dott. Franco Roccaforte, dell’ing. Gaetano Antonazzo e del geometra Nuccio Miceli.

Dopo diverse settimane di lavoro e dopo un’attenta ricognizione, si è deciso di concentrare a Palazzo dei Leoni e al Palazzo degli Uffici di via XXIV Maggio tutti i servizi essenziali attualmente dislocati presso la struttura dell’ex I.A.I. (Istituto Assistenza all’Infanzia) e quella di via Don Orione. Oltre a un risparmio da un punto di vista economico, la razionalizzazione programmata  dovrebbe incrementare l’efficienza degli uffici.

Per quel che riguarda le scuole, gli immobili attualmente in uso da parte della Città Metropolitana tornerebbero a essere disponibili e potrebbero rispondere alle esigenze di istituti come il Seguenza e la scuola media Mazzini, che necessitano di più aule. La scuola media “Paino”, invece, avrà la possibilità di mantenere la situazione attuale.

Il provvedimento contenente le linee guida per la nuova utilizzazione degli immobili di proprietà dell’Ente verrà adottato domani consentendo, così, agli istituti scolastici che ne hanno fatto richiesta di abbattere i costi di affitto che, informa la Città Metropolitana, gravano attualmente sul Bilancio.

(411)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.