Rimborso utenze e affitti a Messina, Cannistrà: «Cittadini aspettano da mesi»

cristina cannistrà - consigliere comunale - messina«A distanza di 4 mesi dall’introduzione dei vari bonus sono ancora tantissimi i cittadini di Messina che attendono i rimborsi dell’affitto e delle utenze a causa delle controverse scelte programmatiche da parte dell’Amministrazione De Luca»: la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle, Cristina Cannistrà, punta il dito contro la Giunta commentando insieme ai colleghi l’ultima discussione in Aula e stigmatizzando l’assenza del Sindaco durante i lavori.

Durante l’ultima seduta di Consiglio Comunale è stata votata la variazione urgente di bilancio al Bilancio di previsione 2020/2022 ed è stata approvata la proposta di deliberazione per l’assegnazione al Comune di Messina di 800mila euro per la manutenzione straordinaria degli edifici scolastici e di circa 576mila euro per il finanziamento dei centri estivi. Alla Seduta l’Amministrazione non ha presenziato.

«Il Comune di Messina – scrivono in proposito i consiglieri pentastellati – potrà beneficiare di importantissimi fondi erogati dal Governo nazionale, che ha stanziato quasi un milione e 400mila euro per il contenimento rischio Covid nelle scuole comunali e per il finanziamento dei centri estivi. Sarà adesso compito all’Amministrazione, che non ha ritenuto opportuno presenziare alla seduta in Aula, spendere i soldi in maniera congrua, nell’interesse di tutta la cittadinanza e in particolar modo dei giovani e degli studenti messinesi, alle prese con numerose difficoltà dovute alle misure di contenimento del virus».

Nel dare conto di quanto fatto in Aula, i consiglieri del M5S puntano quindi il dito contro l’Amministrazione e scoccano una freccia avvelenata contro il sindaco Cateno De Luca: «Malgrado i ripetuti, strumentali e propagandistici attacchi nei confronti delle Istituzioni a cui abbiamo assistito negli scorsi mesi – scrivono – , ancora una volta il Governo è venuto in soccorso degli Enti Locali, come già avvenuto a più riprese nel corso del lockdown».

Ma a far storcere il naso agli esponenti del Movimento, e in particolare alla consigliera Cristina Cannistrà sono dei presunti ritardi nei rimborsi degli affitti e delle bollette: «A distanza di 4 mesi dall’introduzione dei vari bonus, di certo molto utili per la comunità – segnala –, sono ancora tantissimi i cittadini che attendono i rimborsi dell’affitto e delle utenze a causa delle  controverse scelte programmatiche da parte dell’Amministrazione, che avrebbe potuto agire in maniera più oculata, evitando agli aventi diritto i numerosi disagi riscontrati».

«Alla luce di ciò – conclude – vigileremo con estrema attenzione su come verranno spesi questi ulteriori soldi messi a disposizione dal Governo, affinché nessuno possa più trovare degli alibi e addossare ad altri le proprie responsabilità».

(339)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *