Rifiuti Messina, Piazza Casa Pia si trasforma in eco stazione: conferisci e baratta

Pubblicato il alle

4' min di lettura

A Messina arriva la Carovana dell’Economia Circolare promossa da Legambiente, che consente di conferire rifiuti differenziati valorizzabili e barattarli con altri prodotti. L’iniziativa trasformerà Piazza Casa Pia in una eco stazione: stazione ecologica provvisoria, in una logica di uso, riuso e riciclo.

«Questa attività sperimentale di raccolta differenziata – si legge nella nota – fa parte della Carovana dell’Economia Circolare, inserita nel progetto “Sicilia Munnizza Free” di Legambiente Sicilia e ha l’obiettivo di puntare alla qualità della differenziata perché è proprio la qualità, e non tanto la quantità, che fa la “differenza”».

La Carovana di Legambiente Messina

La Carovana dell’Economia Circolare di Legambiente si fermerà a Messina il prossimo 15 maggio. A partire, dalle 09:30, a Piazza Casa Pia si svolgeranno incontri, laboratori e conferimento di rifiuti differenziati valorizzabili, con l’obiettivo coinvolgere e stimolare tutti i vari soggetti responsabili; dagli amministratori ai cittadini, a fare sempre meglio la raccolta differenziata e a riciclare, ma ancora prima a ridurre la produzione dei rifiuti. Tutto il programma:

  • alle 09:00: arrivo della Carovana e apertura del BioMercatino di Piazza Casa Pia;
  • alle 10:00: focus su “La Raccolta differenziata e l’Economia Circolare – un salto di qualità”, interventi a cura di Andrea Bertozzi responsabile Innovazione Alea Ambiente Comune di Forlì, Giuseppe Lombardo Presidente di Messina Servizi Bene Comune, Dafne Musolino Presidente SRR Messina Area Metropolitana, Tommaso Castronovo responsabile Economia Circolare Legambiente Sicilia, Fabio Costarella responsabile progetti speciali territoriali CONAI. Partecipano anche i candidati a sindaco di Messina alle prossime elezioni amministrative 2022;
  • fino alle 13:30: “Una Piazza per Differenziare”, punto di raccolta differenziata mobile sarà disponibile per i cittadini per conferire i loro rifiuti ben differenziati ricevendo in cambio, in funzione del peso e della qualità della raccolta, buoni valore che potranno essere “barattati” con i prodotti del BioMercatino di Piazza Casa Pia;
  • fino alle 13:30: “La Piazza del Riciclo”, spazio dedicato agli artigiani del riciclo e all’animazione con laboratori creativi e di partecipazione attiva, giochi e animazione che porteranno i bambini e cittadini a conoscere il percorso virtuoso del riciclo dei rifiuti differenziati.

I laboratori di Legambiente

Durante la Carovana dell’Economia Circolare di Legambiente verrà presentata l’installazione di arte del riciclo a cura di Linda Schipani e organizzati anche alcuni laboratori:

  • laboratorio del dono e del baratto a cura della Banca del Tempo Zancle Solidale e di Legambiente Messina;
  • OneOff CONCEPT, laboratorio di sartoria sociale a cura dell’Associazione Hic et Nunc APS
  • laboratorio di bamboline con materiali di riciclo a cura dell’associazione Il Giardino di Luce

A Messina conferisci rifiuti e baratta

Come abbiamo detto, durante la giornata i cittadini potranno conferire rifiuti valorizzabili e barattarli con i prodotti del mercatino bio di Messina, ma cosa sono i rifiuti valorizzabili e come si ottengono i cosiddetti ecopunti?

Le tipologie di materiali valorizzabili conferibili sono imballaggi in carta e cartone, vetro, plastica, metalli (alluminio e acciaio), oltre all’organico. Quest’ultimo, però, per ragioni organizzative, non sarà conferibile in alcune piazze delle tappe della Carovana. Per ogni tappa verrà indicato, nel programma della giornata, se il conferimento dell’organico è possibile, oppure no. Da ricordare che carta e cartone andranno conferiti in sacchi o scatole dello stesso materiale.

I materiali valorizzabili dovranno essere liberi da “frazioni estranee”, per far sì che possano ottenere la fascia di qualità più alta possibile. Dovranno essere conferiti, inoltre, in sacchi trasparenti o comunque in modo tale da consentire l’indispensabile ispezione da parte degli operatori.

Come si ottengono gli “Ecopunti”

I cittadini effettueranno la “pesata” dei materiali valorizzabili con il supporto degli operatori e volontari di Legambiente. Il peso sarà convertito in punti (secondo la specifica tabella di valorizzazione indicata in appresso). Al raggiungimento di 50 punti sarà riconosciuto un buono di valoro di 1€.

A questo link la tabella dei rifiuti valorizzabili da conferire.

(463)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.