Caos Messinambiente: fatture non pagate e servizi a singhiozzo

messinambiente sedeIl clima in casa Messinambiente continua ad essere rovente. Ai cronici ritardi con cui vengono erogati gli stipendi dei dipendenti si aggiunge il mancato pagamento delle fatture che di fatto impedisce il regolare svolgimento di un servizio fondamentale per la città.

Secondo quanto riporta il consigliere della III Circoscrizione Lino Cucè da alcuni mesi Palazzo Zanca, nella persona del dirigente Signorelli, non paga ditte e fornitori ed a farne le spese sono i cittadini. “Servizi essenziali per la raccolta rsu – spiega Cucè –   non possono essere svolti in maniera regolare e continuativa, comportando notevoli disagi alla cittadinanza. In via Salita Contino, ad esempio, i rifiuti si trovano sulla strada creando difficoltà anche di ordine viario. E’ inspiegabile tale comportamento che sta diffondendo panico nelle ditte di fiducia che hanno rapporti con la società, in quanto non venendo  liquidate le fatture, si crea un blocco dell’attività lavorativa. Malgrado l’officina  ed i meccanici di Messinambiente stiano lavorando al massimo per cercare di ovviare al problema determinati interventi di manutenzione e riparazione di mezzi speciali non possono essere realizzati in house”.

Inoltre, secondo la nota del rappresentate della terza Municipalità, tali difficoltà dell’azienda partecipata metterebbero a rischio la credibilità della stessa azienda partecipata il cui D.U.R.C. (documento unico di regolarità contributiva) non sarebbe in regola. Cucè auspica che il problema possa risolversi nei prossimi giorni e chiede un immediato intervento del segretario generale Antonio Le Donne.

(187)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *