Restuccia: «A che punto l’acquisizione del tratto di statale tra Km 7 e Km 16?»

statale 114Il Consigliere comunale, Antonio Restuccia, interroga il Commissario Straordinario, Luigi Croce, per sapere se l’attuale dirigente del Dipartimento Mobilità Urbana ha predisposto gli atti necessari per acquisire al comune di Messina il tratto della Strada Statale 114 che va da Tremestieri a Giampilieri e dotare la stessa dei necessari presidi di sicurezza per i residenti. Una delibera di Giunta del 1995, secondo quanto stabiliva l’art.4 del Nuovo Codice della Strada che obbliga i comuni a procedere alla delimitazione dei centri abitati, stabiliva di approvare la delimitazione dei centri abitati, nello specifico la frazione di S.Margherita, compresa tra il Km 10+700 e il Km 14+475. Nel 2007, era già stato redatto un verbale di consegna del tratto di S.S. al comune di Messina. Il verbale di consegna, sottoscritto dall’ingegner Manna, dirigente Dipartimento Mobilità Urbana, dal geometra Gregorio Costa, tecnico Dipartimento Mobilità Urbana, dal geometra Riccardo Contino capo nucleo ANAS, dall’ingegner Marcello Sansone responsabile tecnico ANAS e dall’ingegner Giovanni Laganà dirigente tecnico Anas, non è stato firmato dall’allora Commissario Regionale Gaspare Sinatra, nel frattempo decaduto, che ha determinato la mancata consegna del tratto stradale. L’Anas ― spiega Restuccia ― più volte sollecitata ad eseguire le opere minime per la messa in sicurezza del tratto stradale, a cominciare dalla segnaletica orizzontale, ha risposto: «In riferimento alla richiesta di ripristino strisce pedonali al Km 9+200 della S.S.114 Orientale Sicula, si comunica che il tratto di Strada Statale intercorrente tra il Km 8+300 ed il Km 10+700, pur essendo un tratto fortemente urbanizzato, non permette alla società la realizzazione degli attraversamenti pedonali, in quanto sprovvisto dei necessari sistemi di sicurezza e dei relativi marciapiedi. Poiché questa società comprende i motivi addotti nella richiesta, è immediatamente disponibile affinché si possa procedere alla cessazione del tratto in argomento al comune di Messina». «Il tratto di strada compreso tra il Km 7+00 e il Km 16+220 della S.S. 114 ― ha dichiarato Restuccia ―, anche a seguito del notevole incremento del carico urbanistico, è divenuto ormai pericolosissimo per l’incolumità dei residenti tra cui moltissimi bambini che frequentano la vicina scuola e sono costretti ad attraversare giornalmente l’arteria, priva dei “necessari sistemi di sicurezza”». Il 10 gennaio scorso, il Consiglio Comunale ha approvato un ordine del giorno che impegnava la S.S. a procedere alla predisposizione di tutti gli atti propedeutici all’acquisizione del tratto. Da quel momento, però, non ci sono stati ulteriori sviluppi. Per questo il consigliere Restuccia chiede ora delucidazioni.

(95)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *