Referendum: sconti su treni, navi e aerei per andare a votare il 20 e 21 settembre

Manca poco ormai alla chiamata degli italiani alle urne per il referendum del 20 e 21 settembre sul taglio dei parlamentari e per chi è fuori sede e deve tornare a casa a votare sono previsti sconti sui biglietti di treni, navi e aerei. Vediamo tutte le agevolazioni disposte per i viaggi ferroviari, via mare, in autostrada e via aereo.

Muniti di tessera elettorale e documento d’identità, gli elettori che intendano tornare nel proprio comune di residenza per votare al referendum costituzionale del 20 e 21 settembre potranno usufruire di agevolazioni acquistando i biglietti delle seguenti compagnie: Trenitalia, Trenord, Italo, Alitalia, Società Compagnia Italiana di Navigazione S.p.a, alla Società Navigazione Siciliana S.c.p.A. Agevolazioni sono previste anche dalla Concessionarie autostradali e per coloro che vivono all’estero.

Referendum 20 e 21 settembre 2020: gli sconti per chi viaggia

Agevolazioni per i biglietti dei treni

Sconti con Trenitalia per il referendum

Trenitalia ha previsto per chi rientra nel proprio comune di residenza in occasione del referendum costituzionale del 20 e 21 settembre le agevolazioni “per i viaggi degli elettori”:

  • Per i viaggi degli elettori è previsto il rilascio di biglietti nominativi di andata e ritorno, con la riduzione del 60% sulle tariffe regionali e del 70% sul prezzo base per tutti i treni del servizio nazionale (Alta Velocità Frecciarossa e Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, Intercity notte) e per il servizio cuccette.  Le riduzioni sono applicabili per la 2^ classe e per il livello di servizio Standard.

Chi risiede in Italia può ottenere il biglietto a prezzo ridotto direttamente nelle biglietterie ed agenzie di viaggio Trenitalia, dietro esibizione da parte del viaggiatore della tessera elettorale. Nel caso in cui non si abbia con sé la tessera occorre produrre una dichiarazione sostitutiva.

Chi risiede all’estero dovrà esibire per ottenere l’agevolazione, oltre alla tessera elettorale, ove in loro possesso,  la cartolina avviso o la dichiarazione delle Autorità consolari italiane attestante che il connazionale, titolare della dichiarazione stessa, si reca in Italia per esercitare il diritto di voto.

Per quel che riguarda i documenti necessari, gli elettori dovranno esibire:

  • all’andata il documento d’identità e, se in loro possesso, la tessera elettorale (o una dichiarazione sostitutiva);
  • al ritorno il documento d’identità e la tessera elettorale recante l’attestazione dell’avvenuta votazione.

Quando acquistare i biglietti con le agevolazioni?

I biglietti di Trenitalia con l’agevolazione per gli elettori possono essere acquistati per viaggi da intraprendere nell’arco temporale di venti giorni a ridosso dei giorni di votazione. Quindi, il viaggio di andata può essere effettuato dall’11 settembre e quello di ritorno non oltre il 1° ottobre 2020.

Sconti con Italo – Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A

La Società Italo ha previsto per chi si sposta verso la propria sede elettorale per votare al Referendum una riduzione pari al 60% sul prezzo al pubblico del biglietto del treno. L’agevolazione è valida esclusivamente per i biglietti ferroviari di andata e ritorno acquistati per viaggiare sul territorio nazionale in ambiente Smart e Comfort, con le offerte Flex ed Economy.

È possibile acquistare i biglietti con sconto attraverso i seguenti canali:

  • sito web di Italo;
  • contact center “Pronto Italo” al numero 060708;
  • biglietterie di stazione;
  • agenzie di viaggio convenzionate.

I canali di modifica dei biglietti acquistati sono i seguenti:

  • sito web di Italo;
  • contact center “Italo Assistenza” al numero 892020;
  • biglietterie di stazioni;
  • agenzie di viaggio convenzionate;
  • biglietterie self service di stazione.

Per usufruire dell’agevolazione è necessario esibire al personale addetto al controllo a bordo del treno i seguenti documenti:

  • nel viaggio di andata, unitamente ad un valido documento di identità, la propria tessera elettorale o una dichiarazione sostitutiva attestante che il biglietto agevolato è stato acquistato per recarsi presso la località della propria sede elettorale di iscrizione, al fine di esercitare il diritto di voto;
  • nel viaggio di ritorno, unitamente ad un valido documento di identità, la propria tessera elettorale recante l’attestazione dell’avvenuta votazione.

Quando acquistare i biglietti con le agevolazioni?

I biglietti di Italo con l’agevolazione per gli elettori possono essere acquistati per viaggi da intraprendere nell’arco temporale di venti giorni a ridosso dei giorni di votazione. Quindi, il viaggio di andata può essere effettuato dall’11 settembre e quello di ritorno non oltre il 1° ottobre 2020.

Sconti con Trenord

Per quel che riguarda le agevolazioni sui biglietti dei treni previste da Trenord per i cittadini italiani residenti nel territorio nazionale o all’estero che tornano a casa per votare, le regole sono in parte analoghe a quelle di Trenitalia. Per i viaggi degli elettori è previsto il rilascio di biglietti nominativi di andata e ritorno, con la riduzione del 60% sulle tariffe regionali. In tutti i casi le riduzioni sono applicabili per la 2^ classe.

  • Gli elettori residenti in Italia dovranno esibire al personale addetto al controllo, sia presso le biglietterie di stazione che a bordo treno, un documento di riconoscimento e la tessera elettorale (o una dichiarazione sostitutiva al posto della tessera elettorale);
  • Gli elettori residenti all’estero, dovranno esibire per ottenere lo sconto sul biglietto un documento di riconoscimento, la tessera elettorale, ove in loro possesso, la cartolina avviso o la dichiarazione delle Autorità consolari italiane attestante che il connazionale, titolare della dichiarazione stessa, si reca in Italia per esercitare il diritto di voto.

Al ritorno sarà necessario esibire la tessera elettorale recante l’attestazione dell’avvenuta votazione.

I biglietti di Trenord con l’agevolazione per gli elettori possono essere acquistati per viaggi da intraprendere nell’arco temporale di venti giorni a ridosso dei giorni di votazione. Quindi, il viaggio di andata può essere effettuato dall’11 settembre e quello di ritorno non oltre il 1° ottobre 2020.

Per gli elettori provenienti dall’estero il viaggio di andata può essere effettuato al massimo un mese prima del giorno di apertura del seggio elettorale e quello di ritorno al massimo un mese il giorno di chiusura.

(1011)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *