referendum montemare

Referendum Montemare, a Messina si vota il 12 giugno insieme alle elezioni amministrative

Pubblicato il alle

3' min di lettura

È ufficiale: a Messina il referendum Montemare si terrà il 12 giugno 2022, in concomitanza con le elezioni amministrative. I cittadini andranno quindi alle urne per votare sindaco, Consiglio Comunale e Circoscrizioni, e per decidere sulla formazione del nuovo Comune che conterrebbe parte della IV Circoscrizione. «La decisione assunta – ha spiegato il Commissario Straordinario Leonardo Santoro – consentirà un notevole risparmio in termini di risorse economiche in quanto la città di Messina potrà esprimersi nella medesima data su tre consultazioni elettorali».

Il 12 giugno 2022 sarà una giornata impegnativa per gli elettori di Messina, che si ritroveranno a votare non solo per le elezioni amministrative che decreteranno chi sarà il nuovo sindaco della città dello Stretto, ma anche per il Referendum sulla costituzione del Comune di Montemare, e per i cinque quesiti referendari sulla Giustizia promossi da Lega e Radicali.

La decisione è stata presa nel corso di una riunione svoltasi ieri, 6 aprile, a Palermo tra il Commissario Straordinario del Comune di Messina Leonardo Santoro, il Direttore generale del Dipartimento regionale Enti Locali, Margherita Rizza, e il Commissario ad acta Vincenzo Raitano, già nominato dalla Regione Siciliana per l’indizione del Referendum Montemare. In questo modo, istituendo un unico Election Day per Messina, spiegano da Palazzo Zanca, sarà possibile risparmiare sui costi delle consultazioni elettorali, anche in ragione del fatto che il bacino elettorale per il Referendum Montemare corrisponde con quello dell’intera città. Nei prossimi giorni, i commissari Santoro e Raitano si incontreranno per definire gli aspetti tecnici ed operativi legati alle prossime consultazioni elettorali.

Referendum: da Montemare alla giustizia, per cosa si vota il 12 giugno a Messina

Come spiega con chiarezza Il Post, il 12 giugno 2022, insieme alle elezioni amministrative, i cittadini chiamati alle urne si troveranno a votare anche per i cinque referendum sulla giustizia: il primo riguarda l’abrogazione di parte della legge Severino; il secondo l’abolizione della raccolta firme per presentare una candidatura al Csm; il terzo, la riduzione dei reati per cui è possibile chiedere la misura cautelare in carcere; il quarto la separazione delle carriere per i magistrati; il quinto l’introduzione della possibilità, negli organi che hanno il compito di valutare l’operato dei magistrati, di far votare anche i membri non togati.

A Messina, inoltre, il 12 giugno 2022 si voterà per il Referendum Montemare, che comporterebbe il distacco dal Comune di Messina di una parte della VI Municipalità che comprende: Castanea, le Masse, Rodia, Salice, Gesso, Ortoliuzzo, Spartà, San Saba e Acqualadrone.

(317)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.