reddito di cittadinanza

Reddito e pensione di cittadinanza 2021: a Messina lo hanno richiesto poco meno di 20mila famiglie

Pubblicato il alle

2' min di lettura

L’INPS ha pubblicato tutti i numeri, compresi quelli di Messina, sul reddito di cittadinanza relativo al 2021. All’interno del rapporto, tirato fuori, attraverso le informazioni statistiche dei Caf, dall’Osservatorio dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, il primo dato ci dice che il 69% dei beneficiari è del Sud e delle Isole: 2 milioni di persone, quindi, sono precettori di reddito e pensione di cittadinanza. Palermo è la prima città per richieste in Sicilia con il 4,4% della popolazione coinvolta.

In generale, l’importo medio varia sensibilmente per numero di componenti del nucleo familiare, passando da un minimo di 446 euro a un massimo di poco meno di 700 euro, per le famiglie composte da quattro persone. Sempre in generale, nel 2021 è stato revocato il beneficio economico a quasi 110 mila famiglie (nel 2020 erano 26mila). Il reddito o la pensione di cittadinanza possono essere revocati per diverse ragioni, ma tra le motivazioni più frequenti c’è l’accertamento della “mancanza del requisito di residenza/cittadinanza”.

I dati di Messina

Arriviamo ai numeri sui richiedenti reddito e pensione di cittadinanza a Messina. Sempre dal rapporto dell’INPS, in provincia, nel 2021, l’1,6% della popolazione ne ha fatto richiesta: si tratta di 18.299 persone in valori assoluti.

Insieme al reddito e alla pensione di cittadinanza, l’INPS inserisce anche la terza misura governativa relativa al Reddito di Emergenza, introdotta a sostegno economico delle famiglie italiane in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Per quanto riguarda questa misura, a Messina i dati ci dicono che:

  • da marzo a maggio 2021: i nuclei beneficiari (con almeno un pagamento) sono 9.837, quindi 22.874 persone coinvolte, con un assegno mensile di 555,62 euro.
  • da giugno a settembre 2021: i nuclei beneficiari (con almeno un pagamento) sono 9.650, quindi 21.880 persone coinvolte, con un assegno mensile di 548,95 euro.

A questo link il rapporto completo.

 

.

(299)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.