Radio Antidoto: parole che cerchi, suoni che trovi

Pubblicato il alle

2' min di lettura

La domenica è dedicata alla scoperta di nuove immagini sonore da poter condividere con gli ascoltatori di Radio Antidoto. Parole che prendono forma con un suono. Una campana che segna il momento di andare a pranzo, una musica che dedichiamo al nostro tempo libero o ancora un cane in lontananza che, abbaiando, cerca un biscotto.

Tutto, se ci fate caso, è suono. Tutto può essere raccontato attraverso il linguaggio sonoro. Anche il silenzio. Perché in radio tutto suona. Anche quando decidiamo di mettere giù il microfono. Non capita di certo su Radio Antidoto, luogo metafisico in cui le chiacchiere si fanno anche – e soprattutto – fuori onda.

Radio mon amour

Francesco Rigoni trasmette da Torino

E come raccontavamo la scorsa settimana, l’antidoto si crea, si trasforma, si fa. Per questo Radio Antidoto nel corso dei 7 giorni si confronta moltissimo su temi diversi. Dagli scatti – che hanno provocato non poche polemiche – di Letizia Battaglia a Palermo, dalla magia dei racconti di Zingarofilia, passando ai risvegli (super mattinieri) di alcuni speaker. Perché l’antidoto siamo noi.

Ogni individuo, essere pensante ed esistente – in un’epoca che ci dice solo di produrre, produrre e produrre – può essere l’antidoto per se stesso e per gli altri.

Basta davvero poco. Immaginatevi con la testa piena di pensieri, che hanno voglia di uscire, immaginate di voler mettere tutto dentro uno spazio definito e delineato, pensate di poter avere uno scambio reale su questo e lì avrete già una soluzione, che presto diventerà un antidoto.

Non aspettare, tuffati su Radio Antidoto

Così sono passati dieci mesi di programmi, incursioni, confidenze, lune piene e magie. Così sta camminando Radio Antidoto.

Se anche tu hai voglia di essere un antidoto, basta seguire queste semplici istruzioni. Tuffati, il mare è pieno di onde, pronte per essere nuotate.

 

 

 

(88)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.