Radio Antidoto: Mongolia, freddo e panorami in ordine sparso

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Le temperature si sono leggermente abbassate rispetto alle solite primavere ma poco importa perché per trasmettere su Radio Antidoto può andar bene anche il freddo, soprattutto se stai per andare in Mongolia.

A trasportarci in Asia – questa settimana – è Cristina, che racconta in radio con musiche e parole – la sua voglia di andare in Mongolia da sempre. Sogno ancora da realizzare. A questo link puoi riascoltare la puntata di Cris dedicata alla Mongolia.

Dalla prefazione di Sveva Sagramola di “Il leopardo e lo sciamano. In viaggio tra i misteri della Mongolia” di Federico Pistone (Sperling & Kupfer):

Latte e terra. L’odore della Mongolia è fatto delle cose che danno la vita, e un viaggio in questa regione nel cuore dell’Asia è in grado di restituirci una fotografia antica di noi stessi, quando, agli albori della nostra umanità, nomadi ci spostavamo per adattare le nostre esistenze ai cicli stagionali.

Un diario di viaggio che avvince e si legge come un romanzo, emozionante, perché racconta non solo le storie, le abitudini e la vita quotidiana di un popolo abituato da oltre cinquemila anni a vivere nelle tende sfidando inverni che arrivano a cinquanta gradi sottozero, ma ne cattura anche i sogni, le credenze, i misteri

Trasformatorio 2021

E mentre sogniamo la Mongolia, si avvicina anche la nuova residenza artistica curata da Trasformatorio a Cosio D’Arroscia – in Liguria –  e in cui Radio Antidoto faciliterà la parte laboratoriale.

«Telepatia, viaggio astrale, memoria guidata, lutto, presenza di fantasmi, quell’occhio che ti guarda e ti fa rabbrividire – scrive Federico Bonelli – solo che “prima” eravamo un po’ scettici sul fatto dell’essere guardati, oggi abbiamo imparato a sentirlo tramite la tecnica. Ora si sono aggiunte moltissime possibilità di esserci senza che il corpo sia presente tramite la tecnica. E sentiamo il bisogno di essere scettici rispetto ad essa e alle sue promesse da pinocchio. Insomma a Cosio D’Arroscia, dove venne seminato il seme del Situazionismo, indagheremo situazioni tra l’esserci e il non esserci, sempre con un occhio sul panorama, uno sull’architettura e il terzo, quello risonante, sul cuore».

Radio Antidoto ti aspetta

Nuovi arrivi su Radio Antidoto, con Tindara Miracola dell’Associazione Tre60Lab che ha deciso di tuffarsi nelle onde radiofoniche. Se anche tu hai voglia di nuotare scrivi a questo link.

(52)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.