Raccolta differenziata. Presentato al Liceo “Maurolico” il progetto “Riduzione Riuso Riciclo Recupero”

ricicloÈ stato presentato all’Istituto “Maurolico” il progetto di educazione ambientale “Riduzione Riuso Riciclo Recupero”. Alla presenza di partners pubblici e privati (Provincia Regionale di Messina-Assessorato Territorio ed Ambiente, Laboratorio In.f.e.a, Ufficio Scolastico Provinciale-Comune di Messina, Ato Me 3 S.p.a, Messinambiente S.p.a., Coop Rete Abile arl e Tirrenoambiente S.p.a)  sono state illustrate le fasi dell’iniziativa rivolta a sensibilizzazione  le nuove generazioni sull’importanza della raccolta differenziata e sulla trasformazione dei rifiuti in risorsa. «Gli studenti sono molto attenti al problema dei rifiuti — ha spiegato la Dirigente Gaetana Crieleison — per questo motivo dobbiamo considerarli ambasciatori presso le loro famiglie, per meglio diffondere la cultura del rispetto dell’ambiente».  Il progetto di educazione ambientale ha previsto per gli istituti della città di Messina la collocazione di raccoglitori per la carta, cartone,  plastica,  alluminio ed eco box  per la raccolta di materiale tecnologico. «La scuola oggi — ha continuato la docente Maria Trimarchi — ha un ruolo fondamentale nel rendere gli allievi più responsabili verso il proprio ambiente». «Gli sforzi da compiere sono ancora numerosi — ha spiegato l’avvocato Catalioto, Presidente del Circolo Rifiuti Zero, che  ha dato in comodato d’uso all’istituto un raccoglitore-compattatore automatico per bottiglie di plastica e lattine —. «Queste ed altre iniziative — come è stato anticipato da  Alessandro Buono, Presidente  del comitato scolastico ecologia  ed ambiente —  saranno promosse non solo nel nostro istituto, ma  in tutte scuole di Messina e provincia». La manifestazione si è conclusa con l’esposizione  dell’associazione culturale Messina Eventi di alcuni oggetti realizzati con materiale riciclato. 

(48)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *