Quattro Frecce: per parcheggiare bene a Messina non ci vuole la laurea

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Un pizzico di polemica per cominciare la domenica, qui a Quattro Frecce, nel modo giusto. Continuano, infatti, le nostre passeggiate urbane per raccontarvi i parcheggi più brutti di Messina. Anche stavolta alcuni concittadini non ci deludono ed ecco, in mezzo ai piedi, un nuovo discendente del Missinisi Scaltrorum.

Lui si chiama Laurea Grossa e ha una storia incredibile. «Laurea Grossa – confermano gli studiosi – fa parte di un altro ceppo dello scaltro. Quelli che “hanno le scuole”». Personaggi dalla testa pesante, talmente impegnativo è il fardello dei loro pensieri.

Una laurea per i parcheggi

La cosa che per certi versi strappa un sorriso a noi di Quattro Frecce è che la suddetta vettura aveva ampia scelta di parcheggi. Ne avrebbe potuto scegliere uno qualsiasi e invece ha preferito piazzarsi sulle strisce pedonali.

«Una scelta mirata – dicono ancora gli esperti. La Laurea Grossa sente l’esigenza di dimostrare la sua bravura. La sua è una costante ricerca per raggiungere livelli alti. Master, Post – Laurea, magari se tutto va nel verso giusto, anche uno stage pagato in parcheggi selvaggi».

Quattro Frecce per lo studio matto

Prendersi la patente è una grande responsabilità, per la sicurezza degli altri e nostra. Ma queste sono cose che già sappiamo. Forse ci dovrebbe essere una buona parte dell’esame di guida dedicato anche ai parcheggi, perché è chiaro a tutti che su questo argomento ci servirebbe un bel ripasso.

Glossario per automobilisti incerti

Un attraversamento pedonale (anche chiamato strisce pedonali o zebre) è una parte della carreggiata di una strada dedicata al transito dei pedoni da un lato all’altro lato della carreggiata stessa (generalmente per raggiungere il marciapiede sul lato opposto). In Italia gli attraversamenti pedonali sono normati dal codice della strada.

L’automobilista che non si ferma prima delle strisce in presenza di pedoni sul punto di usarle va incontro a una multa da 163 euro. A questa sanzione si somma la decurtazione di ben 8 punti dalla patente di guida. C’è poi un’altra multa pensata per gli automobilisti che non rispettano questo peculiare segnale stradale orizzontale. Parliamo della sanzione per chi parcheggia sulle strisce, che ammonta a 84 euro: è sufficiente che una sola ruota vada a ingombrare una piccola parte delle strisce. Nel caso in cui il veicolo stia effettivamente intralciando l’attraversamento, impedendo il corretto passaggio dei pedoni, è prevista la rimozione forzata.

(187)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.