Pulizia tombini: pronti 550mila euro, ma potrebbero non bastare

pulizia tombiniNei prossimi giorni inizieranno le operazioni di manutenzione dei tombini e dei canali di deflusso delle acque bianche. Per farlo, saranno impiegati i 550 mila euro provenienti dai fondi Tasi, già previsti nel bilancio del 2014. Gli interventi saranno eseguiti su tutto il territorio cittadino, secondo le linee guida espresse dalle singole circoscrizioni nel cronoprogramma redatto per l’occasione. La cifra stanziata però potrebbe non essere sufficiente. E’ quanto è emerso dalla seduta della  VII Commissione ai Lavori Pubblici . Alla riunione, svoltasi ieri mattina,  hanno partecipato anche i rappresentanti delle sei circoscrizioni. Ai 550mila euro destinati alla manutenzione di tombini e griglie, vanno defalcati gli oneri e l’Iva al 22%. Tasse che riducono nettamente l’importo disponibile per compiere operazioni fondamentali per la città che. su questo fronte,  da anni fa i conti con gravi criticità. Secondo un’analisi del Dipartimento Lavori Pubblici del Comune, servirebbero infatti almeno due milioni di euro per effettuare gli interventi con precisione, senza lasciare scoperti interi quartieri della città.

Per Carlo Cantali, presidente della VII Commissione, l’intero comparto che si occupa della manutenzione di griglie e canali di scolo andrebbe riorganizzato. “E’ necessario istituire – spiega Cantali – un Dipartimento specifico che si occupi proprio degli interventi manutentivi degli impianti di raccolta delle acque. In questo modo si potrebbe gestire in modo ottimale il programma dei lavori, prevedendo una serie di interventi a lungo raggio, per i quali si potrebbero impiegare anche gli operai delle società partecipate”.

 

(359)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *