Rendering del Ponte sullo Stretto di Messina

Ponte sullo Stretto di Messina. Siracusano: «Opera essenziale, stop ai tentennamenti»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Matilde Siracusano, deputata di Forza Italia, torna a parlare di Ponte sullo Stretto di Messina. Lo fa alla convention del partito azzurro “La nostra Forza”, organizzata dal coordinatore regionale siciliano Gianfranco Micciché, a Mazara del Vallo. «La Sicilia è una terra dalle enormi potenzialità, ancora in parte inespresse. Lo sviluppo della nostra Regione e la piena realizzazione della sua vocazione turistica sono in stretta relazione con lo sviluppo delle infrastrutture e dall’alta velocità: quella vera, quella che hanno i territori del Nord».

E per quanto riguarda le risorse per far sì che questo avvenga, secondo Matilde Siracusano la soluzione è sfruttare i fondi europei.
«Il 40% delle risorse del Pnrr, legato alle riforme, sono un’opportunità che dobbiamo cogliere e non possiamo sprecare – continua la deputata. I fondi europei arriveranno e saranno tanti, toccherà a noi spenderli presto, bene e in modo intelligente.  In questo scenario la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina diventa essenziale. Il dibattito intorno a questa grande opera si è riacceso solo grazie alla crociata che Forza Italia ha fatto e sta continuando a fare in Parlamento.

«Il Ponte sarebbe un acceleratore strategico alla realizzazione di tutte le altre infrastrutture complementari, e soprattutto rappresenterebbe un volano positivo per la transizione ecologica e per la riduzione delle emissioni. E in più si renderebbe protagonista di quello shock economico che il Mezzogiorno attende da troppo tempo: attrarrebbe lavoro, turismo, sviluppo e crescita.
Il tempo dei tentennamenti è finito e ci aspettiamo, dunque, una presa di posizione chiara da parte del governo» conclude la Siracusano.

 

(206)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.