gaetano armao, assessore economia regione siciliana

PNRR Sicilia, nasce una “cabina di regia” per gestire le risorse

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Le risorse stanziate in Sicilia dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) – pari a 266 milioni di euro – verranno gestite e monitorate da una “cabina di regia” istituita dall’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao. Una struttura per promuovere forme di monitoraggio e collaborazione tra Presidenza del Consiglio, Ministero per il Sud, Mise, Presidenza della Regione Siciliana e soggetti attuatori.

I fondi saranno utilizzati per:

  • opere pubbliche;
  • infrastrutture;
  • portualità;
  • digitalizzazione.

«L’impegno del ministro per il Sud e la coesione territoriale – aveva detto Armao a luglio, in merito alla norma che destinava il 40% delle risorse al Sud – consentirà al Mezzogiorno e alla Sicilia di avviare il percorso di recupero del divario del Paese. L’Italia può ripartire solo se il Mezzogiorno inizia a crescere e per farlo ha bisogno di investimenti in infrastrutture strategiche, materiali e immateriali per decenni dimenticate».

In Sicilia una “cabina di regia” per i fondi del PNRR

Il gruppo di lavoro della cabina di regia, che si occuperà delle risorse del PNRR stanziate dal Governo per la Sicilia, sarà costituito da dieci persone. Per coordinarlo è stato scelto Nicola Vernuccio, esperto e ex dirigente generale della Regione.

Fanno parte della “cabina di regia” Giovanni Bologna, dirigente generale Dipartimento Finanze; Clara Celauro, associato di infrastrutture e sistemi di trasporto all’Università di Palermo; Federico Lasco, dirigente generale Dipartimento programmazione e coordinatore tecnico della commissione Affari europei della Conferenza delle Regioni; Mario Parlavecchio, capo di gabinetto dell’assessore all’Economia; Marco Romano, ordinario di economia e gestione delle imprese all’Università di Catania; Marcantonio Ruisi, ordinario di scienze economiche, aziendali e statistiche all’Università di Palermo; Giuseppina Talamo, ricercatrice in economia politica alla Kore di Enna; Fabrizio Tigano, ordinario di diritto amministrativo all’Università di Messina; Ignazio Tozzo, ragioniere generale della Regione. Nella segreteria tecnica del gruppo di lavoro Rosario Genchi, consulente in politiche attive del lavoro; Alfio Leotta, commercialista e Daniela Pennisi, componente dell’ufficio di gabinetto. Gli incarichi sono a titolo gratuito.

(118)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.