villa dante - messina

PNRR, Messina partecipa all’avviso per la riforestazione urbana: le zone interessate

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il Comune di Messina punta sul verde e aderisce all’avviso pubblico del PNRR per gli investimenti finalizzati alla riforestazione urbana. Gli interventi riguardano in particolare le zone più periferiche, oltre a Villa Dante e al Cimitero Monumentale, e prevedono la messa a dimora di specie forestali e la successiva manutenzione per cinque anni.

In particolare, con il decreto sindacale n. 87 del 29 aprile 2022, il Comune di Messina ha aderito all’avviso rivolto alle Città Metropolitane nell’ambito del PNRR, Missione 2, Componente 4, Investimento 3.1 “Tutela e valorizzazione del verde urbano ed extraurbano”, finanziato dall’Unione Europea – Next Generation EU. L’avviso è finalizzato, come si diceva, alla realizzazione di interventi forestazione urbana, periurbana ed extraurbana.

Per quanto si sia ancora in una fase iniziale, il Comune ha individuato alcune aree di azione per i futuri interventi. I parchi urbani di villa Dante e quello del cimitero Monumentale, che complessivamente raggiungono una superficie pari a 25 ettari e sono caratterizzate dalla presenza di molti alberi, arbusti e vegetazione erbacea. L’obiettivo, qui, è di piantare delle siepi per aumentare la biodiversità della zona. Altra area di intervento riguarderebbe la zona del Burgensatico di Pezzolo, esteso complessivamente per circa 200 ettari. Qui è stata prevista  la messa a dimora di piantine di latifoglie di specie differenti ma tra le quali prevarranno le querce oltre che siepi formate da specie autoctone caratteristiche della macchia mediterranea.

Maggiori dettagli sono disponibili a questo link.

(266)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.