sfilata oncologica

Pazienti oncologici in passerella. Al Palacultura, la serata dedicata alla prevenzione

Pubblicato il alle

2' min di lettura

sfilata oncologicaPazienti oncologici che per la prima volta a Messina  diventano protagonisti di una serata dedicata alla prevenzione: metteranno  da parte l’imbarazzo e sfileranno al Palacultura durante lo spettacolo  benefico “Le ali continuano a battere”, promosso dall’Asso onlus  (Associazione Italiana Sostegno Oncologico), presieduta da Vincenzo Adamo, direttore di Oncologia medica del Papardo, dal dipartimento Cultura del Comune e da Chiara Celano.     

L’evento, con inizio alle 20.00, presentato dal giornalista Massimiliano Cavaleri,  con testimonial l’attore Maurizio Marchetti, ha l’obiettivo di riflettere sui tumori, sull’importanza di una corretta e sana nutrizione e sui  risvolti psicologici dell’aspetto estetico delle pazienti in chemioterapia:  di recente è stato inaugurato al Papardo un laboratorio di trucco e  parrucco, in grado di fornire un indispensabile aiuto ai malati di cancro. 

Il defilè messinese coinvolge 16 donne e 4 uomini pronti a trasformarsi per  una sera in modelle e modelli e sensibilizzare l’opinione pubblica su un  tema così delicato. A inizio serata il talk show, cui prenderanno parte oltre ad Adamo, che  parlerà dell’attività dell’associazione, dei prossimi progetti  e appuntamenti, il deputato regionale e componente Commissione  Sanità Ars Beppe Picciolo; la presidente della Commissione Sanità del Comune, Rita La Paglia; la socia fondatrice dell’Aig (Associazione Italiana Gist onlus), Gabriella Tedone;  l’autrice del libro Nutrizione e cancro,Giovanna Cardile.     

Il programma prevede la visione del cortometraggio Insieme di Annamaria  Liquori, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e che vede  protagonisti gli attori Giorgia Wurth, Euridice Axèn, Monica Scattini e  Nicolas Vaporidis in una storia toccante tratta da un episodio vero: una  donna si ammala di tumore e la sorella si rasa i capelli per comprare una  parrucca uguale e stare il più possibile vicino alla familiare nel momento  più brutto della sua vita; momenti musicali con i pianisti Dario Nicoletti  e Francesco Allegra e il violinista Niccolò Pezzimenti; l’attrice Federica  De Cola, interprete del monologo teatrale scritto da Celeste Brancato I  miei occhi cambieranno; infine una coreografia di Danzarte.    

(113)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.