parco fluviale alcantara

Parco Fluviale dell’Alcantara, la Regione finanzierà la ristrutturazione della sede

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il Parco Fluviale dell’Alcantara si rifà il look. La Regione Siciliana ha annunciato che finanzierà i lavori di ristrutturazione della sede del parco fluviale, che si trova in un ex asilo nido costruito negli anni Novanta a Francavilla di Sicilia.

«Abbiamo finanziato i necessari interventi di manutenzione – ha detto l’assessore regionale del territorio e dell’ambiente, Toto Cordaro – accogliendo la richiesta presentata a settembre dal presidente dell’ente, Renato Fichera. Il governo Musumeci è costantemente al lavoro affinché gli organismi preposti alla tutela e valorizzazione del nostro patrimonio naturale possano operare nelle migliori condizioni. La valle dell’Alcantara è una meraviglia paesaggistica di eccezionale valore che va assolutamente salvaguardata. La Regione è al fianco del Parco per assicurare che ciò avvenga, sostenendo diverse iniziative che vanno in questa direzione».

La spesa totale della Regione sarà di 149 mila euro, già stanziata per il 90% dall’Assessorato. Il progetto sarebbe già stato realizzato e mancherebbe soltanto la pubblicazione del bando di gara per l’assegnazione dell’appalto.

Il Parco Fluviale dell’Alcantara occupa un territorio che comprende 12 comuni, 9 nel Messinese (Francavilla di Sicilia, Gaggi, Giardini Naxos, Graniti, Malvagna, Mojo Alcantara, Motta Camastra, Roccella Valdemone, Taormina) e 3 nel Catanese (Calatabiano, Castiglione di Sicilia, Randazzo).

L’Alcantara è reduce da una terribile crisi idrica che si è abbattuta sul fiume la scorsa estate, arrivando quasi a prosciugarlo. La situazione di quest’anno potrebbe ripresentarsi in futuro se la carenza di piogge dovesse ripetersi, il che appare molto probabile soprattutto a causa dei cambiamenti climatici.

(91)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.