La Panoramica cambia volto: avviato il restyling di illuminazione e segnaletica

Nuovi lavori sulla Panoramica dello Stretto, precisamente nel primo tratto che segue il torrente Annunziata. I tecnici e gli operai sono in azione per il rifacimento dell’illuminazione e della segnaletica orizzontale: a renderlo noto è il consigliere della V Circoscrizione, Franco Laimo, che documenta i lavori con alcune foto.

Gli uomini del dipartimento di pubblica illuminazione e del dipartimento viabilità, secondo quanto segnalato da Laimo, sono in azione già da alcuni giorni: «hanno avviato il cosiddetto relamping – spiega il Consigliere circoscrizionale – con la relativa sostituzione delle vecchie lampade e l’immissione di fari a led, ma anche il rifacimento della segnaletica orizzontale, compresi gli importantissimi attraversamenti pedonali».

I lavori sono frutto di una sinergia tra V Circoscrizione e gli Assessori ai Lavori pubblici, Salvatore Mondello e alle Manutenzioni, Massimiliano Minutoli: «Stiamo lavorando parecchio nella quarta commissione consiliare Ambiente e Territorio – prosegue Laimo – al fine di garantire soprattutto la sicurezza pubblica, e soltanto attraverso una fattiva collaborazione, ciò che viene richiesto mediante i lavori d’aula, trova poi il risultato finale».

Il dettaglio dei lavori sulla Panoramica

Il Consigliere della V Circoscrizione spiega dettagliatamente il progetto avviato sul primo tratto della Panoramica dello Stretto: «Si può benissimo notare nel tragitto iniziale che porta verso la Panoramica, la nuova colorazione effettuata sul manto stradale che delinea e riprende la precedente segnaletica di direzione da terra, che è stata rinvigorita per facilitare e migliorare il flusso automobilistico; maggior visibilità poi con l’introduzione delle nuove lampade a led».

Importanti lavori sono stati fatti anche sul guardrail: «Ancora, sempre lungo la prima parte della strada – conclude Laimo – si può notare l’importante lavoro di sostituzione della vecchia ringhiera, che è stata precedentemente abbattuta dal peso di un pesante rampicante,con delle nuove strutture balaustrate adeguate, al fine di garantire la giusta sicurezza pubblica del marciapiede pedonale».

(407)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *