Panini e bibite al Palacultura: scatta la polemica sul concerto di Gianni Celeste

Alessandro Russo Consigliere Comunale di MessinaIn occasione del concerto di Gianni Celeste, cantautore napoletano, al Palacultura di Messina, gli organizzatori hanno previsto di offrire a una parte del pubblico “un panino e una bibita”. Fin qui tutto appare normale, ma in realtà qualcosa non quadra e a segnalarlo è stato Alessandro Russo. In sostanza, dice il consigliere comunale, il regolamento non lo consente.

Il Regolamento di Utilizzo degli spazi del Palazzo della Cultura di Messina (approvato proprio dal Consiglio Comunale) vieta espressamente, ricorda Russo, il consumo e lo smercio di cibi da consumare all’interno della struttura. Sulle locandine che pubblicizzano il concerto di Gianni Celeste che avrà luogo il prossimo 28 febbraio 2020 è però espressamente prevista, aderendo a forme agevolate di prenotazione, una “consumazione” di un panino e una bibita.

Visto che quanto presentato al pubblico dagli organizzatori si scontra chiaramente con quanto previsto dal Regolamento, il consigliere di Libera Me Alessandro Russo chiede al sindaco Cateno De Luca e all’assessore allo Spettacolo Giuseppe Scattareggia, tramite interrogazione formale, di chiarire la vicenda.

Nello specifico, Alessandro Russo chiede:

  • Se effettivamente lo svolgimento del concerto preveda la consegna di cibi e bevande al pubblico;
  • Se il Dipartimento competente abbia comunicato all’organizzatore dell’evento le restrizioni e i divieti del Regolamento di utilizzo del Palazzo della Cultura;
  • Se le procedure di richiesta degli spazi del Palacultura Antonello siano aggiornate alle nuove norme di utilizzo;
  • Cosa intenda fare l’Amministrazione per risolvere la questione e assicurare il rispetto delle norme contenute nel Regolamento.

(564)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *