Palacultura di Messina. Le proposte della V Commissione per valorizzarlo

A seguito di una visita al Palacultura, con lo scopo di mettere in luce le effettive possibilità e condizioni in cui si trova, la V Commissione consiliare ha discusso, oggi, del futuro utilizzo degli spiazi interni dell’edificio.

Sono tante le possibilità offerte dal Palazzo di viale Boccetta, che ormai da troppi anni non vede opportunità di valorizzazione: «La Galleria d’Arte Moderna – ha spiegato il Presidente di commissione, Pietro La Tona – offre infatti opere di pregio ed è meta di molte scolaresche, così come molto funzionali e ricche di volumi sono apparse la Biblioteca comunale e la Biblioteca per bambini, che costituisce un esempio lodevole di avvicinamento alla cultura, anche dei più piccoli. La Commissione poi ha preso atto anche delle enormi possibilità di organizzare eventi culturali sia nel teatro che può ospitare circa 850 persone, sia nelle sale conferenze, sia nella recuperata Arena Cicciò in cui, oltre a godersi un panorama mozzafiato, appare possibile allestire spettacoli e proiezioni all’aperto che nelle serate estive potrebbero essere meta di tantissimi messinesi.».

Sono stati riscontrati anche aspetti critici, legati soprattutto alla scarsa manutenzione: «Qualche spazio esterno è abusivamente adibito ad alloggio di fortuna – spiega La Tona – c’è un archivio nel parcheggio sotterraneo, dentro il Palacultura sono custodite bici elettriche, costate parecchi soldi e mai utilizzate. La Commissione intende, inoltre, chiedere lumi all’Amministrazione su un incarico dato ad una ditta privata nel 2017, per la redazione di un catalogo delle opere d’Arte presenti al Palacultura, sull’intenzione di rinnovare la delibera sulla Street Art, che nel recente passato ha dato ottimi esiti con l’importante riqualificazione di spazi aperti e, infine, su cosa intende fare sui reperti provenienti da Casa Cammarata che, in atto, risultano abbandonati nei cantinati. L’attività di stimolo e controllo della Commissione cultura – conclude La Tona – proseguirà nelle prossime sedute proprio per contribuire al potenziamento degli aspetti culturali e turistici della nostra città».

(197)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *