cateno de luca davanti a messinaservizi bene comune

Orari troppo “flessibili” alla MessinaServizi. Ecco cosa ha scoperto il sindaco De Luca nel suo nuovo blitz

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Troppa tolleranza negli orari di ingresso e di rientro dalla pausa pranzo in alcuni uffici: è questo quanto rilevato dal sindaco Cateno De Luca in seguito al blitz di questa mattina alla MessinaServizi Bene Comune.

A raccontare l’esito di questa ispezione è stato il Sindaco stesso che ha documentato tutto sulla propria pagina Facebook: «Oggi ho colmato la mia ignoranza sugli orari di ingresso e di pausa pranzo di alcuni uffici para pubblici – ha esordito. Ho scoperto che il precedente Direttore Generale di Messina Servizi aveva autorizzato l’ingresso e la pausa pranzo per un arco temporale di tolleranza di ben un’ora e mezza».

de luca alla messinaserviziAllora, ha proseguito, ha posto una domanda a tutti: «Come si fa a garantire un lavoro di gruppo se alcuni entrano alle ore 7.30 ed altri alle ore 9.15? E chi è arrivato alle ore 7.30 cosa fa per circa due ore fino a quando non arrivano i colleghi di stanza?

Insomma, in sostanza, secondo il Primo Cittadino la tolleranza concessa in merito agli orari di accesso in ufficio ai dipendenti della Partecipata è un po’ troppa e la decisione presa, a quanto riportato, dall’ex Direttore Generale, va rivista: «Invito – ha concluso De Luca – il Consiglio di Amministrazione di MessinaServizi a revocare immediatamente questa disposizione dell’ex Direttore Generale e stabilire che tutti devono entrare dalle ore 8.00 alle ore 8.15».

(1353)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Il sindaco è un grande ed è sempre proteso a tutelare da primo cittadino i cittadini. Fa bene e sta dimostrando di fare il sindaco. A Messina finalmente abbiamo un sindaco che fa il suo dovere e che non fa salotto. Avrà sempre il nostro sostegno.

error: Contenuto protetto.