luna piena

Oggi è la notte della Superluna: la luna piena più grande del 2019

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Stasera il cielo limpido di Messina regala ai suoi abitanti uno spettacolo straordinario. Oggi, infatti, la Luna piena che sovrasterà nella notte la città dello Stretto sarà una “Superluna”, la più grande del 2019.

Quello che si sta verificando già in questo momento è un fenomeno chiamato perigeo – il suo contrario è l’apogeo – e rappresenta il momento in cui la Luna raggiunge il punto di minore distanza dalla Terra nel corso dell’anno. Per questo motivo, si parla comunemente di “Superluna”, perché la luna  appare più grande del solito.

Il fenomeno è visibile a occhio nudo senza particolari accorgimenti. In più, oggi Messina ha donato ai suoi abitanti una giornata quasi primaverile, libera di nuvole e dalle temperature piuttosto miti: godersi lo spettacolo, insomma, non dovrebbe essere difficile.

Da dove vedere la Superluna a Messina

I luoghi consigliati per vedere la Superluna sono sempre, comunque, quelli in cui l’inquinamento luminoso causato dalle luci delle strade e degli edifici è minore. Quindi, spiagge, colline, campagne. Sebbene potrebbe bastare affacciarsi dal balcone di casa o semplicemente provare a scorgere la luna mentre si passeggia per il centro, alcuni suggerimenti sono d’obbligo.

Tra i luoghi più suggestivi si segnala Dinnammare. Il monte dei Peloritani, dai suoi 1.127 metri di altezza, offre uno spettacolo unico, una vista sullo Stretto e sulla Calabria che può fare da ottima cornice alla Superluna. In alternativa, per chi non è dei paraggi un’opzione valida è sempre la spiaggia. In questo periodo il litorale Nord è meno abitato che nei mesi estivi e, di conseguenza, l’inquinamento luminoso – oltre a quello acustico – sarà decisamente minore che in città. Per gli abitanti della zona Sud si suggerisce, invece, il litorale di Santa Margherita che, essendo situato al di sotto del livello del centro abitato, permette un’immersione totale nel cielo stellato.

Ma anche la città può rappresentare un ottimo punto di osservazione: guardare la luna piena ai piedi del Campanile del Duomo o dalla terrazza di Cristo Re possono essere due ottime alternative. Per i più pigri o freddolosi, o semplicemente per chi domani mattina deve svegliarsi presto e non ha voglia di uscire di casa, ci si può sempre affidare a finestre e balconi. Magari con una tazza di cioccolata calda e una coperta di pile sulle spalle, perché le temperature si dovrebbero aggirare, comunque, intorno agli 11 gradi.

(3888)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.