Notte di Ferragosto: bagordi, ricordi, divieti e pericoli, l’allerta della Capitaneria

notte ferragostoLa notte da trascorrere sotto le stelle si avvicina, quella di ferragosto, e saranno migliaia i giovani e meno giovani che tra alcune ore stenderanno un telo in riva al mare in questa estate 2016.
Ma la notte più attesa, oltre che bei ricordi dati da canti al suono di chitarra e amore ( in senso lato e in senso specifico) il giorno dopo lascia altro. Lascia segni evidenti della presenza umana, spesso incivile: tende improvvisate ed abbandonate, come i resti dei pasti consumati, in riva al mare, braci spente dei falò, bottiglie vuote, cicche di sigarette, insomma spazzatura vera e propria su quel letto di sabbia che poche ore prima aveva accolto il popolo dei ferragostani.

Un rito estivo che, nel bello e nel brutto che si porta dietro, va monitorato e regolato.
Ecco che le Capitanerie di porto attuano il piano di controllo di Ferragosto, su spiagge libere e lidi balneari. Parecchi i divieti imposti, alcuni persino impensabili, come giocare a palla se questo disturba il ‘vicino di stuoia’, portare animali in spiaggia, ache se al guinzaglio. Vietato utilizzare altoparlanti, accamparsi con tende e allestire falò. Per non parlare dello stop alle serate danzanti.

Ovvio che i controlli saranno più serrati sul litorale più frequentato, a Messina, dunque, riflettori puntati su Capo Peloro e il tratto che da lì si sposta sino a Paradiso, poi verso sud: Isola Bella, Letojanni e Giardini Naxos.

Saranno cinque le motovedette della Guardia Costiera attive  su tutto il litorale messinese, sino a Taormina, impegnate, oltre che nei controlli del rispetto delle regole imposte, anche nei soccorsi in mare, visti i consueti bagni notturni dei festaioli e dei gitanti che si avventurano in barca, gommoni e affini nel mare illuminato dalla luna.

Insomma la notte che verrà, va ricordato, non è solo bagordi e ricordi da tenere impressi nella mente, ma anche pericoli. La Capitaneria di Porto allerta.

(467)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *