Natale e Capodanno a Messina, cosa si può fare e cosa no: le faq sul Dpcm del 3 dicembre 2020

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Dpcm Conte del 3 dicembre 2020 sono state messe nero su bianco le misure in vigore in tutta Italia fino al 15 gennaio, compresi i giorni di Natale e Capodanno. Le domande che gli italiani si pongono in queste ore sono tante e per dare un quadro più chiaro di cosa si potrà fare durante le feste abbiamo stilato una lista di Faq (Frequently asked questions), di domande frequenti, con le relative risposte.

Vediamo, punto per punto, quali sono le regole in vigore in Italia e in particolare a Messina e in Sicilia (che da ormai dal 27 novembre scorso è zona gialla) e le domande e risposte – appunto, le Faq –su cosa si può fare e cosa no durante le feste e in particolare a Natale, Santo Stefano e Capodanno. Prima, però, un ripasso alle norme in vigore della aree di rischio gialle è disponibile a questo link.

Natale e Capodanno in zona gialla: le faq sul Dpcm Conte del 3 dicembre 2020

Posso tornare a casa per Natale?

Dipende. Dal 21 dicembre al 6 gennaio saranno vietati gli spostamenti tra regioni, indipendentemente dal “colore”. Di conseguenza in quei giorni non sarà possibile, per esempio, viaggiare dalla Lombardia alla Sicilia. Valgono, come sempre, le eccezioni del caso. Innanzitutto è consentito il rientro alla residenza o al domicilio, o alla casa in cui si abita continuativamente. Il 25 e 26 dicembre e il 1° gennaio non sarà possibile spostarsi neanche tra comuni.

Pranzi e cene di Natale e Capodanno sono consentiti?

In teoria sì. Come più volte specificato dal presidente Giuseppe Conte, il Governo non entra nelle case degli italiani. Però, nel Dpcm del 3 dicembre 2020 permane la forte raccomandazione a non invitare altre persone nella propria abitazione. Quindi, l’invito è, in sostanza, quello di limitare il più possibile i contatti e, in ogni caso, rispettare sempre le regole di sicurezza vigenti con persone non conviventi.

Ci sarà il coprifuoco a Natale e Capodanno?

Sì, il coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00 su tutto il territorio nazionale permane anche sulla base delle disposizioni del Dpcm di Natale. Il 31 dicembre, la notte di Capodanno, il coprifuoco sarà esteso fino alle 7.00 del mattino dell’1 gennaio.

Posso andare al ristorante?

Dipende. In Sicilia, che è zona gialla, è possibile andare a mangiare fuori – in bar, ristoranti, pizzerie e pub fino alle 18.00 consumando al tavolo con un numero massimo di commensali pari a 4. Dopo quell’ora sarà possibile usufruire dei servizi di asporto e consegna a domicilio. Nelle regioni arancioni e rosse, invece, i locali sono aperti sono per asporto e domicilio.

Posso andare a fare shopping nei negozi e centri commerciali per i regali di Natale?

Sì, i negozi e i centri commerciali sono aperti, da oggi (venerdì 4 dicembre) e fino al 6 gennaio fino alle 21.00. Il sabato, la domenica e nei giorni festivi e prefestivi però le attività situate all’interno dei centri commerciali sono chiuse, a esclusione di tabacchi, farmacie e parafarmacie, supermercati e alimentari in generale, sanitari, edicole e vivai.

Quando ricomincia la scuola in presenza per gli studenti delle superiori?

Gli studenti delle scuole superiori di tutta Italia torneranno a seguire le lezioni in presenza a partire dal 7 gennaio 2021. Per quella data è previsto che torni sui banchi almeno il 75% degli alunni.

Rientro in Italia da un paese estero, cosa devo fare?

Per chi rientra in Italia dall’estero tra il 21 dicembre e il 6 gennaio è previsto un periodo di quarantena obbligatorio.

Gli impianti sciistici alla fine sono aperti? E le crociere si possono fare?

No a entrambe le domande. Gli impianti sciistici resteranno chiusi fino al 6 gennaio 2021, e fino alla stessa data sono sospese anche le crociere che partono, arrivano o fanno scalo in Italia.

(2664)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.