nicola russo, direttore generale di messinaservizi bene comune

MessinaServizi: «ANAC si è espressa, legittimo l’incarico di Direttore Generale a Nicola Russo»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

L’incarico di Direttore Generale di MessinaServizi Bene Comune conferito all’ingegnere Nicola Russo era legittimo. A dirlo è l’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione), cui la Società stessa aveva chiesto di esprimere parere in merito all’applicabilità del “divieto di pantouflage” sulla normina. A commentare, l’ex sindaco della città dello Stretto: «Ci auguriamo che con questa pronuncia venga definitivamente abbandonato ogni tentativo di screditare l’operato dell’Amministrazione De Luca».

Facciamo un passo indietro. MessinaServizi aveva chiesto all’Autorità Nazionale Anticorruzione di esprimersi sulla compatibilità dell’impiego presso l’Amministrazione regionale dell’ingegnere Nicola Russo e la sua nomina a Direttore Generale della partecipata che gestisce la raccolta dei rifiuti a Messina. L’ANAC si è espressa, dichiarando la compatibilità dell’incarico.

L’ingegnere, ricorda in proposito l’ex sindaco Cateno De Luca, «prima di assumere l’incarico di DG alla Messina Servizi, si è posto in aspettativa ed ha chiesto ed ottenuto, da parte dell’amministrazione regionale di appartenenza, il Nulla Osta all’assunzione dell’incarico. I suddetti adempimenti, quindi, soddisfano in pieno le condizioni previste dall’art. 53 comma 16ter del D. Lgs. 165/2001 (testo Unico del Pubblico Impiego) e, per citare espressamente le parole dell’ANAC, “tale circostanza fa, quindi, venire meno il presupposto del divieto dell’art. 53 comma 16 ter cit.”».

«Ci auguriamo – commenta a margine Cateno De Luca – che con tale ulteriore pronuncia, dopo quella già resa sempre dall’ANAC che aveva escluso qualsiasi ipotesi di incompatibilità ed inconferibilità all’assunzione dell’incarico di DG per l’ing. Nicola Russo, venga definitivamente abbandonato ogni tentativo di screditare l’operato dell’Amministrazione De Luca, riconoscendo invece i meriti ed i risultati raggiunti ma al contempo ribadiamo a quanti pensano di fare politica con insinuazioni e false accuse, che ci troveranno pronti a difendere il nostro operato, nella certezza di avere sempre rispettato le procedure di legge e di avere amministrato nell’interesse della città di Messina».

 

(73)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.