Vara 2019, Messina

Messina si prepara alla Vara 2022, vertice a Palazzo Zanca: «Necessari controlli e restyling»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Proprio oggi, giorno del solstizio d’estate, a Messina si torna a parlare della Vara e dei Giganti, le due tradizioni più popolari dell’agosto messinese, da due anni ferme a causa del Covid-19. Quest’anno tutto fa pensare che la machina votiva potrà ripercorrere le strade della città dello Stretto in occasione del Ferragosto, e Palazzo Zanca inizia a organizzarsi. A spiegare come ci si sta organizzando sono gli assessori Massimiliano Minutoli (Protezione Civile) ed Enzo Caruso (Cultura e Turismo).

Vertice questa mattina al Comuna di Messina, quindi, durante il quale si è deciso, innanzitutto, di procedere a un controllo delle condizioni della Vara. Fatto questo, si provvederà a valutare le misure di sicurezza e a pianificare un restyling generale del carro votivo dedicato alla Madonna Assunta. Saranno coinvolti la Soprintendenza ai Beni Culturali e tutte le istituzioni e i vari attori coinvolti nell’organizzazione della manifestazione e degli eventi collaterali.

A spiegare meglio il da farsi sono gli assessori Massimiliano Minutoli ed Enzo Caruso: «L’incontro di oggi è stato incentrato soprattutto sulla verifica strutturale della macchina votiva – hanno dichiarato gli Assessori Minutoli e Caruso. Si è concordato di effettuare una ricognizione sullo stato di conservazione dei materiali. Si procederà ad una verifica strutturale dei vari pezzi che compongono la Vara in considerazione che la sicurezza è al primo posto e a causa del Covid la macchina è rimasta ferma per oltre due anni. Un controllo generale quindi è indispensabile per poi procedere alle fasi successive. Saranno preparate e sistemate le attrezzature e si comincerà a programmare l’aspetto della sicurezza attraverso il Piano di emergenza. È nostra intenzione coinvolgere successivamente la Soprintendenza ai Beni Culturali per pianificare un restyling generale della Vara e convocare una serie di tavoli tecnici con la presenza delle istituzioni e dei vari attori coinvolti in maniera diretta ed indiretta all’organizzazione della manifestazione e degli eventi collaterali».

Presenti al vertice, oltre ai due esponenti della Giunta Basile anche il dirigente del Dipartimento ai Servizi alla Persona e alle Imprese Salvatore De Francesco; l’architetto Andrea Milici, funzionario del Dipartimento comunale Servizi Tecnici; ed il geometra Vincenzo Riparare, responsabile dell’Ufficio Pronto Intervento.

(80)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.